Chiamatela pure Formula...Ex. Si allunga fino a 40, difatti, la lista dei piloti coinvolti nel nuovo campionato di Formula E, la nuova serie riservata alle monoposto elettriche che partirà il prossimo 14 settembre a Pechino. In tale elenco, difatti, ci sono la bellezza di sedici piloti che hanno preso parte in passato anche al Mondiale di Formula 1.

Tra gli ultimi nomi indicati spicca quello di Jarno Trulli, l'unico tra gli ex ad aver vinto una gara nella massima formula: l'abruzzese, dopo tre anni di assenza dal mondo delle corse, potrebbe tornare a correre nella nuova categoria di Alejandro Agag.

L'ex-pilota di Minardi, Prost, Jordan, Renault, Totota e Caterham ha dichiarato: "Questa serie ha grandi potenzialità e sono eccitato di vedere un tale progresso tecnologico per le auto elettriche, le quali occuperanno un ruolo importante nel futuro del motorsport”.

L'inserimento in questo Driver's Club non significa, comunque, che il pilota pescarese prenderà effettivamente parte alla stagione, in quanto saranno poi i team ha decidere gli alfieri che guideranno le monoposto in questa nuova avventura.

Oltre a Jarno Trulli altri tre italiani compaiono nella lista ufficiale della FIA e sono: Tonio Liuzzi, Giorgio Pantano e Marco Bonanomi, mentre tra gli ultimi nomi eccellenti sono circolati quelli di Jerome D'Ambrosio e Nick Heidfeld.

Ma il ritorno di Jarno alle competizioni automobilistiche sarebbe una gradita sorpresa per tutti i tifosi che hanno apprezzato le grandi doti velocistiche del pilota italiano, capace di imporsi nel salotto di Montecarlo nella stagione 2004.

Chiara Zaffarano

Nomi di spicco ai nastri di partenza del campionato di Formula E, la nuova serie riservata alle vetture elettriche che scatterà nel mese di Settembre 2014. Dopo aver rivelato l'identità delle dieci scuderie che prenderanno parte alla competizione, il sito ufficiale ha anche rivelato i nomi dei primi piloti che hanno scelto di sposare il progetto lanciato dalla Fia. Tra di loro, anche gli ex-Formula 1 Vitantonio Liuzzi, Sebastien Buemi, Takuma Sato, Karun Chandhok e Lucas Di Grassi, già impegnato nel ruolo di tester della nuova Spark-Renault SRT-01E. Ma alla compagnia si uniranno anche altri nomi noti, come quelli di Marco Andretti, Adrien Tambay e Ma Qing Hua, per un parterre multinazionale che promette sicuramente bene. Come del resto sembra essere ben lanciato il conto alla rovescia verso il nuovo campionato, il quale sta progressivamente raccogliendo l'interesse di pubblico e sponsor, grazie anche allo show di presentazione svoltosi la scorsa settimana a Las Vegas.

Come ricordiamo, la monoposto è stata realizzata dalla nuova società francese Spark Racing Technology, in collaborazione con affermate case costruttrici come McLaren, Williams e Dallara. Il campionato 2014-2015 si articolerà sull'arco di dieci prove dislocate in quattro continenti, mentre le gare avranno un format del tutto innovativo con i piloti che saranno obbligati a cambiare auto durante la gara. Tra i protagonisti più attesi dal pubblico italiano ci sarà sicuramente Vitantonio Liuzzi il quale, dopo l'esperienza nel campionato Superstars con il team di Romeo Ferraris, è ora pronto per lanciarsi in questa nuova avventura. Non sarà sicuramente da meno Sebastien Buemi, attuale terzo pilota Red Bull in Formula 1, il quale ha dichiarato: "Sono felice di prendere parte a questo nuovo campionato. Il motorsport deve fare da traino per lo sviluppo delle nuove tecnologie sostenibili, per cui sarà eccitante vedere come esso influenzerà non solo le gare ma anche le automobili di tutti i giorni".

E' stata finalmente svelata anche l'identità del decimo e ultimo team che prenderà parte alla prima edizione della Formula E, il campionato FIA riservato alle monoposto elettriche: il Venturi Grand Prix.

Questa scuderia, avente sede a Monaco, avrà un padrino (nonché co-fondatore) d'eccezione: Leonardo di Caprio, divo di Hollywood e noto per il suo impegno ambientalista. L’attore americano si è così espresso alla stampa in occasione della presentazione della nuova scuderia: “Il futuro del nostro pianeta dipende dalla nostra capacità di abbracciare veicoli a energia pulita. Venturi Grand Prix ha mostrato una grande lungimiranza nel decidere di creare una team di corse rispettoso dell’ambiente, e sono contento di far parte di questo progetto”.

La Venturi Automobile è la prima casa automobilistica di veicoli elettrici e attualmente detiene il record di velocità per un veicolo a propulsione elettrica (495km/h): essa punta a realizzare il primo prototipo interamente costruito nella sua fabbrica a partire dalla stagione 2015/16. Gildo Pallanca Pastor, proprietario della azienda francese, ha dichiarato: “Venturi è stata pioniera dei veicoli elettrici ad alte prestazioni per più di un decennio e la Formula E ci dà la fantastica opportunità di migliorare ulteriormente le nostre tecnologie avanzate attraverso il motorsport, competendo in tutto il mondo”.

Con la Venturi Grand Prix, che si aggiunge ai dieci team già confermati, la Formula E è pronta a partire nel settembre 2014 per il suo primo campionato, che approfittando anche di operazioni commerciali come quella legata a Leonardo di Caprio attirerà senza dubbio ulteriori attenzioni a questa nuova realtà del motorsport.

E' finalmente scesa in pista per il primo test la Formula E, la nuova categoria dedicata ai veicoli elettrici che debutterà nel settembre del prossimo anno con un campionato mondiale articolato su dieci prove. Al volante della Spark-Renault SRT-01E l'ex-pilota di Formula 1 Lucas Di Grassi, il quale ha testato la vettura sul circuito francese di La Fertè Gaucher. La monoposto, realizzata dalla società francese Spark Racing Technology, ha un telaio prodotto dall'italiana Dallara, con la McLaren che si è occupata del propulsore elettrico e la Williams delle batterie, capaci di produrre 200 Kw. La vettura emetterà un sound caratterizzato da un sibilo che potrà raggiungere circa 80 decibel, con un segnalatore acustico che avviserà gli addetti ai lavori dell'arrivo delle monoposto lungo la corsia box. Al momento, sono già otto i team che hanno confermato la propria presenza nel campionato fortemente voluto dalla Fia: tra di essi, la rediviva Super Aguri, il Team Rosberg (oggi tra le scuderie al top in Dtm) ed il team Dams, supportato da una joint-venture con il quattro volte campione del mondo di Formula 1 Alain Prost. La serie si svolgerà esclusivamente su tracciati cittadini: al momento, sono state confermati gli appuntamenti di Pechino (che ospiterà la gara inaugurale), Putrajaya (Malesia), Hong Kong, Punta Del Este (Uruguay), Buenos Aires, Los Angeles, Miami, Montecarlo, Berlino e Londra, che chiuderà il campionato nel giugno 2015. Secondo quanto emerso, il format delle gare prevederà la necessità di dover cambiare vettura a gara in corsa, con i fans che potranno votare il proprio pilota in tempo reale su Twitter garantendogli un surplus di potenza per un push-to-pass aggiuntivo.

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies