Nell'ultima giornata di test a Valencia, a svettare su tutti è sempre la Bmw Andretti. Il team tedesco si è imposto sia nella sessione mattutina, svoltasi in condizioni di pista umida, con Antonio Felix Da Costa, sia nel pomeriggio, quando Alexander Sims ha preceduto la Techeetah di Jean Eric Vergne e la Jaguar di Mitch Evans, realizzando il tempo più rapido della tre giorni. Buona la prestazione per il nostro Antonio Fuoco, mentre ha girato con continuità anche Oliver Rowland chiamato dalla Nissan in sostituzione di Alexander Albon.

La seconda giornata dei test prestagionali di Valencia, sul circuito Ricardo Tormo, ha visto primeggiare nella mattinata nuovamente la Bmw Andretti che, con Da Costa, ha migliorato di quasi sette decimi il tempo fatto registrare ieri dal compagno di squadra Sims, precedendo la Techeetah di Jean Eric Vergne e la Mahindra di Jerome D'Ambrosio. Pomeriggio dedicato alle simulazioni gara, dove il duello tra Audi e Bmw è stato vinto dalla prima con Lucas Di Grassi davanti ad Alexander Sims.

A pochi mesi dell’inizio della nuova stagione di Formula E, che scatterà il prossimo 15 dicembre in Arabia Saudita con l'appuntamento di Riyadh, la Nissan ha presentato ufficialmente il proprio team al debutto assoluto nel campionato elettrico. La casa giapponese, che ha preso il posto della Renault, diventando partner di e.dams, si affida all’esperienza di Sebastien Buemi e al giovane Alex Albon.

Nella prima giornata di test sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, il più veloce è stato Alexander Sims che, con la sua Bmw Andretti, ha fermato il cronometro sul tempo di 1:17.553 ottenuto nella sessione pomeridiana, dopo che anche al mattino era stato il più rapido. A testimoniare l'ottimo stato di forma del team tedesco, il terzo posto dell'altro portacolori Antonio Felix Da Costa davanti ad Andrè Lotterer e alle due Audi di Lucas Di Grassi e Daniel Abt. Esordio sfortunato per il nostro Antonio Fuoco, impossibilitato a girare a causa di problemi al cambio, mentre si è dovuto accontentare della 20a posizione Stoffel Vandoorne.

Nella giornata di ieri, venerdì 12 ottobre, il World Motor Sport Council riunitosi a Parigi ha approvato il calendario definitivo della stagione 2018/19 della Formula E. Il nuovo campionato, che proietta la categoria elettrica in una nuova era visti i rilevanti cambiamenti a cui sono state sottoposte le nuove monoposto, prevede 13 appuntamenti e scatterà il prossimo 15 dicembre in Arabia Saudita: tra le strade di Ad Diriyah, al suo primo ePrix, partirà la caccia al campione del mondo in carica Jean Eric Vergne.

Nell'ultima corsa della quarta stagione di Formula E, andata in scena a New York, Jean Eric Vergne si è aggiudicato la vittoria dopo aver mantenuto il comando fin dal primo giro, quando si è preso la prima posizione grazie ad una staccata decisa sul poleman Sebastien Buemi. Sul podio insieme al neocampione anche i due piloti Audi Lucas Di Grassi e Daniel Abt, che grazie a questo risultato possono festeggiare il successo nella classifica mondiale riservata ai team.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies