L'INTERVISTA | Dan Ticktum: "Con Motopark voglio vincere nel FIA F3. Red Bull? E' molto importante"

F3 FIA European Championship

Giovani talenti crescono. A mettersi in luce nel corso della precedente stagione, grazie soprattutto alla vittoria nel prestigioso appuntamento di fine anno a Macao, vi è stato Dan Ticktum, 18enne inglese del Red Bull Junior team. Lo abbiamo raggiunto telefonicamente per parlare della nuova avventura che lo aspetta nel FIA F3, dove affronterà la sua prima intera stagione nella serie continentale. Parlando delle sue aspettative per la prossima stagione, degli avversari più temibili con cui dovrà confrontarsi in pista, ma anche di molto altro...

Dan, scommettiamo che ti stai già preparando per la nuova stagione...Ti senti pronto? Come ti stai allenando?

Mi alleno il più possibile. Faccio molta pratica al simulatore per quanto riguarda i circuiti, da poco ho iniziato ad andare in Germania per prepararmi anche con il team Motopark. Quindi sto facendo tutto il possibile, mi sto anche preparando molto sul lato fisico. Penso di essere a buon punto per la prossima stagione!

Sotto il punto di vista dell'allenamento, Red Bull è un grande aiuto, oltre ad essere un punto di riferimento per te...

Naturalmente Red Bull è un grande aiuto: mi regala molta fiducia. Sai, è uno dei migliori programmi che ci siano per i giovani piloti! Quando entri in abitacolo e vedi tutto attorno a te il marchio Red Bull, ti dà una bella sicurezza, sai di essere bravo! Non devi pensare a cose come gli sponsor...non ti devi preoccupare troppo, ma solo di rimanere nell'Academy, perciò è un grande aiuto. Non c'è solo tanto allenamento, ma al tempo stesso non c'è sempre qualcuno che mi tiene la mano ovunque, se capisci cosa intendo... E' tutto molto impegnativo ed anche molto utile per me. La mia famiglia non può sostenere la mia carriera interamente, poichè sarebbe troppo costoso.

Dopo la vittoria del GP di Macao, hai deciso di proseguire con il team Motopark per la tua prima intera stagione in FIA F3...

Macao è stata brillante. Penso che il team Motopark, anche se lo scorso anno non è stata la scuderia più vincente, sia un'ottima scelta e sarà eccitante correre con loro. Ci sono state delle piccole incoerenze con Joel (Eriksson) lo scorso anno, ma penso che posso fare meglio di lui, ed anche il team potrà migliorarsi ulteriormente. Insomma, penso che insieme possiamo vincere! 

Guardando la griglia di partenza, chi saranno gli avversari da battere? Quali sono le aspettative della stagione?

Ci sono molti rookie in gamba: Robert Shwartzman, Sacha Fenetraz... sarà una stagione interessante! Ci sarà anche Ferdinand Hasburg, che sarà alla sua seconda esperienza nel campionato, ma anche Jehan Daruvala... saranno molto forti! Penso che Fenetraz sia un avversario tosto, non sulle partenze, ma può migliorarsi. Per quanto mi riguarda l'obbiettivo è quello della conquista del campionato: credo che sia una cosa fattibile, quindi farò del mio meglio e vedremo che succederà alla fine. 

Pensi di concentrarti sulla stagione in Formula 3 o apparirai anche in altre categorie come nel 2017?

E' possibile che correrò anche in altre categorie. Non lo so, spero ci sia una possibilità di fare qualche test in Formula 1, vedremo... Altrimenti, magari disputerò di nuovo un paio di gare in GP3. Il mio obiettivo principale è vincere il FIA F3, poi farò sicuramente diverse prove sul simulatore di Formula 1 per Red Bull e questa è una delle ragioni per cui ho scelto di correre in F3, anzichè in GP3: ovviamente la F3 è ad un livello più basso rispetto alle gare di contorno della Formula 1 e questo consente un maggiore impegno dedicato a Red Bull. 

Giulia Scalerandi

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies