FIA F3 | Da Silverstone parte la caccia all'erede di Stroll

F3 FIA European Championship

Nel weekend di Pasqua riparte a Silverstone il campionato europeo FIA F3. Ci eravamo lasciati con il trionfo di Lance Stroll (neo-piota Williams) a bordo della vettura del team Prema, ed è proprio la scuderia veneta che si ripresenta con i favori del pronostico, grazie anche alla presenza dell'inglese Callum Ilott, legatosi quest'anno alla compagine della famiglia Rosin. Negli ultimi test invernali è statp proprio il britannico a svettare, ma ci sono stati altri piloti a mettersi in luce, come il velocissimo Lando Norris (Carlin) e l'altrettanto rapido Harrison Newey (Van Amersfoort). Nel corso delle prove pre-stagionali ha invece faticato Mick Schumacher, alla sua prima stagione nel campionato continentale.

Ma il FIA F3 di quest'anno non è solo piloti e calendario, perchè il regolamento è stato cambiato con nuove limitazioni e modifiche alle vetture.

Regolamento. Il limite d'età per partecipare al campionato è fissato a 25 anni ed ogni pilota non potrà disputare più di quattro stagioni. Non si potranno più effettuare test privati su circuiti presenti nel calendario e a bordo di vetture utilizzate nel campionato. L'omologazione dei motori e dei telai è valida fino al dicembre 2019 al fine di ridurre i costi. Per quanto riguarda le sanzioni sul cambio del motore, se quest'ultimo verrà sostituito il pilota verrà penalizzato nella gara successiva, anzichè nelle tre manche. Se il motore verrà invece cambiato a causa di un incidente, verrà sanzionato il pilota ritenuto responsabile. Verrà limitato il personale dei team e dei camion che potranno accedere al paddock. Le scuderie potranno condividere, dopo la prima sessione di qualifica, informazioni su acceleratore, freni e velocità. Per quanto riguarda l'aerodinamica della vettura 2017 il muso è stato abbassato, con la struttura anteriore della vettura che è stata modificata in modo da assorbire il 25% in più d'energia in caso di impatto. La cellula di sopravvivenza ed il poggiatesta del pilota sono state rinforzate. Le ali sono state modificate in modo da migliorare l'aerodinamica.

Favoriti ed outsider. Tra i favoriti per il titolo c'è sicuramente Callum Ilott. L'inglese, come detto in precedenza, sarà a bordo della vettura del team Prema. Al fianco del britannico, ci saranno il cinese della FDA Guan Yu Zhou, che affronterà la sua seconda stagione nel FIA F3, ma anche Mick Schumacher, al debutto nel campionato, insieme a Max Gunther. A contrastare il team veneto ci sarà il team Carlin, con il velocissimo inglese Lando Norris, l'austriaco Ferdinand Hasburg e l'indiano Jehan Daruvala (membro del vivaio Force India). Tra le fila del team olandese Van Amersfoort ci saranno il tedesco David Beckmann (reduce da un anno con il team Mucke Motorsport), il brasiliano Pedro Piquet (figlio di Nelson), l'inglese Harrison Newey e il debuttante australiano Joey Mawson (vincitore della F4 tedesca). Il vincitore del campionato 2016 riservato ai rookie, lo svedese Joel Eriksson, correrà nuovamente a bordo della vettura del team Motopark. Nella scuderia tedesca ci saranno anche Keyvan Andres Soori e il giapponese al debutto Marino Sato. Saranno infine quattro i piloti del team Hitech GP: il russo Nikita Mazepin (membro del vivaio Force India), l'inglese Jake Hughes, l'estone Ralf Aron ed il giapponese Tadasuke Makino.

Calendario. Come detto in precedenza si parte da Silverstone questo weekend. La seconda tappa sarà a Monza il 29-30 aprile. L'evento precederà un test di un giorno sulla pista lombarda il 26 aprile. Sarà poi la volta del consueto appuntamento di Pau (in Francia), in programma il 20 e 21 maggio. Il 17 e 18 giugno la F3 si trasferirà a Budapest, mentre il quinto appuntamento sarà sul tracciato cittadino tedesco del Norisring, in programma dal 1 al 2 luglio. Alla fine dello stesso mese (il 25) ci sarà il test collettivo a Spa, evento che precederà la sesta tappa proprio sul circuito belga, in data 28 e 29 luglio. Quasi un mese più tardi ci sarà l'appuntamento a Zandvoort, insieme al DTM (19-20 agosto). Il 9 e 10 settembre si andrà invece al Nurburgring, mentre il penultimo weekend sarà in Austria, al Red Bull Ring dal 23 al 24 settembre. Come di consueto l'ultimo round sarà a metà ottobre (14 e 15) sul circuito di Hockenheim.

Giulia Scalerandi

 

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies