DTM | Paffett e Glock si dividono il bottino ad Hockenheim

Dtm

Questo weekend si è aperto il sipario del DTM, che come ormai da tradizione ha visto il circuito di Hockenheim palcoscenico del primo appuntamento. Fin da questi primi due round lo spettacolo non è di certo mancato, con una Mercedes apparsa subito in gran forma e pronta a lottare per abbandonare la serie da campione. La corsa del sabato è stata infatti vinta proprio dal pilota della stella a tre punte Gary Paffett, mentre in gara-2 a trionfare ci ha pensato Timo Glock, al volante della sua BMW M4.

Gara-1. Una grande prestazione da parte di Paffett, che ritorna alla vittoria dopo un digiuno lungo ben cinque anni. L'inglese, grazie ad un undercut effettuato sul compagno Lucas Auer, è riuscito a prendersi la prima posizione per poi mantenerla fino al traguardo, completando così una doppietta Mercedes sul podio insieme all'austriaco. Molto solida anche la prova di Glock, sull'ultimo gradino del podio con la sua BMW, davanti ad Edoardo Mortara, autore di una bella prestazione dopo essere scattato dalla settima piazza. Quinto il campione 2015 Pascal Wehrelin, rientrato nella categoria dopo due stagioni in F1. Sesto Bruno Spengler, con la seconda delle BMW, seguito dalle due rimanenti Mercedes di Paul Di Resta e Dani Juncadella. Soltanto nona la prima delle Audi, quella del campione in carica René Rast, seguito dal compagno Loic Duval.

Gara-2. Bella prova di forza da parte di Glock, che dopo aver ottenuto la pole position nel corso delle qualifiche, non ha perso l'occasione per vincere la sua prima corsa stagionale. Non poco sudata la vittoria da parte del tedesco, che ha dovuto vedersela con il vincitore di gara-1 Paffett, con quest'ultimo che poi però ha dovuto lottare anche con Joel Eriksson e Mike Rockenfeller, rientrati sull'inglese proprio nelle ultime battute di gara. Il campione 2013, infatti, nel corso dell'ultimo giro, ne ha approfittato per portare l'attacco al 37enne, togliendogli così il secondo posto ed i punti necessari per rimanere al comando della classifica piloti. Quarto quindi Eriksson, davanti a Duval e Wehrlein. Settimo Rast, ottavo Spengler, chiudono la top ten Di Resta e Augusto Farfus. Gara da dimenticare invece per Mortara, che dopo esser rimasto praticamente piantato in partenza, è stato costretto al ritiro poco dopo. Davvero un peccato per l'italo-svizzero, che scattando dalla quarta piazza avrebbe potuto portare a casa un bel risultato.

Dopo il primo dei dieci appuntamenti la situazione in classifica è la seguente: Glock (44); Paffett (43); Rockenfeller (18); Auer (18); Wehrlein (18); Eriksson (13), Mortara (12); Spengler (12); Duval (11); Rast (10). Tra i costruttori comanda invece Mercedes a quota 103 punti, seguita da BMW a 72 e Audi a 39. Prossimo round al Laustizring fra due settimane.

Carlo Luciani

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies