DTM | Spuntano Spengler e Martin nel pazzo weekend del Norisring

Dtm

Un weekend a dir poco pazzo quello disputatosi al Norisring. Il quarto appuntamento del campionato turismo tedesco, infatti, ha riservato non poco spettacolo al pubblico, anche grazie alle condizioni meteorologiche variabili, che hanno portato non poca incertezza in entrambe le corse del fine settimana. Alla fine a trionfare sono stati due piloti BMW: la corsa del sabato è stata vinta da Bruno Spengler, mentre nel caos totale della domenica, a spuntarla ci ha pensato Maxime Martin. In classifica generale, invece, davanti a tutti c’è un pilota Audi: Mattias Ekstroem, a quota 89 punti davanti a Lucas Auer, staccato di sole 2 lunghezze.

Gara-1. Partita in condizioni di pista bagnata, la gara del sabato è stata caratterizzata da una bagarre iniziale che ha visto perdere subito due protagonisti del calibro di Robert Wickens e Lucas Auer. Alla fine a trionfare è stato Mattias Ekstroem, che ha saputo sfruttare il momento giusto per montare le gomme slick quando il tracciato si stava pian piano asciugando. Secondo classificato Maxime Martin, autore di una prestazione comunque eccellente, provando anche ad attaccare il leader e gestendo poi il secondo gradino del podio nel finale. Terzo Mattias Ekstrom, che conquista punti pesanti per la classifica piloti ottenendo un altro podio. Alle spalle del pilota Audi altre tre BMW, con capofila il campione in carica Marco Wittmann seguito da Timo Glock e Tom Blomqvist. Settimo Jamie Green, seguito da Edoardo Mortara, primo dei piloti al volante della Mercedes. Davvero un peccato per l’italiano, che ha compromesso la sua corsa in seguito ad un contatto con Mike Rockenfeller, ed è riuscito poi a risalire in zona punti nonostante questo problema. In top ten anche Nico Mueller e Gary Paffett, rispettivamente nono e decimo.

Gara-2. Una gara a dir poco pazza quella della domenica del Norisring. Già dai primissimi giri, infatti, molti piloti hanno deciso di effettuare la propria sosta ai box, cercando di giocarsi la gara sulla strategia, ma il vero spettacolo è avvenuto poi con un duello in mezzo al gruppo, che ha portato Gary Paffett prima contro il muro, e poi contro Mike Rockenfeller, causando un incidente a dir poco spaventoso. A questo punto è stata esposta la bandiera rossa ed i due piloti sono stati portati in ospedale, senza, per fortuna, grosse conseguenze in seguito all’impatto. Dopo la ripartenza, al comando si è issato Maxime Martin, mentre alle sue spalle la battaglia per il podio si è prolungata fino al traguardo. In seconda posizione si è classificato Lucas Auer, davanti al compagno di squadra Edoardo Mortara, che con un arrivo al fotofinish si è preso l’ultimo gradino del podio disponibile, beffando in volata Mattias Ekstroem e Marco Wittmann. Sesto Paul di Resta, davanti ad Augusto Farfus e Jamie Green. Tra i primi dieci anche le due BMW di Tom Blomqvist e Timo Glock. Prossimo appuntamento fra tre settimane a Mosca.

Carlo Luciani

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies