In seguito alla vittoria di Daniel Juncadella nella corsa di sabato, anche nella corsa domenicale del DTM a Brands Hatch a trionfare è stata una Mercedes. Questa volta il successo è di Paul Di Resta, che con questo risultato si riavvicina alla testa del campionato dopo lo zero rimediato in gara-1. Non tantissimi i punti recuperati sul suo compagno Gary Paffett, che comunque ha terminato la gara sul secondo gradino del podio.

Non è stata una vittoria semplice quella di Daniel Juncadella a Brands Hatch: non sfruttando la pole ha dovuto sudare non poco per recuperare dalla terza posizione con un sorpasso magistrale ai danni di Augusto Farfus, secondo davanti a Lucas Auer. Buona la prestazione di Gary Paffet che allunga in campionato; gara no per Paul Di Resta, per la prima volta fuori dalla zona punti.

Il cinque volte campione del mondo rally Sebastien Ogier sarà al via del round austriaco del DTM in programma nel weekend del 21-23 settembre sul tracciato del Red Bull Ring. Il francese correrà con la Mercedes C63 Amg dedicata ai piloti ospiti, effettuando cosi' il suo debutto nel campionato turismo tedesco. Nel frattempo Ogier è già stato protagonista di una due giorni di test a Vallelunga per prepararsi nel migliore dei modi a questa nuova sfida.

Nello scorso fine settimana è andata in scena il quarto appuntamento del DTM sul circuito del Norisring, dove la sfida tra Mercedes e la BMW ha conosciuto un nuovo capitolo. La prima manche è andata a Edoardo Mortara, il quale ha vinto la sua seconda gara stagionale e si è confermato in corsa per la conquista del titolo. Nella seconda prova il gradino più alto del podio è stato invece conquistato da Marco Wittmann su BMW, il quale è riuscito ad ottenere il successo grazie a una sosta ritardata e una serie di sorpassi.

Sono stati due giorni di test intensi per Alex Zanardi, che sul circuito capitolino di Vallelunga ha preso confidenza con la BMW M4 con la quale parteciperà alla tappa italiana di fine mese del DTM a Misano, ed in particolar modo provando il nuovo sistema frenante collegato direttamente al volante e non più col pedale per mezzo della protesi. Il pilota di Castel Maggiore ha inanellato ben 294 giri dichiarandosi estremamente soddisfatto della prima presa di contatto.

Il quinto appuntamento del DTM, svoltosi a Zandvoot, ha visto la prima delle due gare influenzata dalle strategie Audi nei confronti del proprio alfiere Renè Rast, che grazie ad un ritardo del pit stop e l’entrata della safety car, è scivolato in diciassettesima posizione, togliendogli così la vittoria a favore di Gary Paffett. Tutta un’altra storia nella seconda manche, in cui Rast ha effettuato subito il pit stop, regalando all’Audi il primo successo stagionale.

Per il terzo appuntamento del 2018 il DTM è sbarcato all'Hungaroring, dove sono state disputate le due corse in programma questo weekend. Nella gara del sabato a farla da padrone è stato Paul Di Resta, salito a quota tre successi stagionali, mentre in gara-2 è successo praticamente di tutto ed alla fine a spuntarla è stato Marco Wittmann. In classifica adesso al comando c'è ancora Timo Glock davanti a Gary Paffett, con il pilota BMW avanti di 21 punti.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies