GT Open | Paul Ricard, gara-1: sorride la BMW con Rueda-Saravia, da applausi Fioravanti e Rees

Altre Ruote Coperte

Primo successo stagionale per la BMW M3 del Teo Martin Motorsport, con Fran Rueda e Andres Saravia capaci di conquistare una prima gara conclusasi in regime di Safety Car a causa di un violento acquazzone abbattutosi sul tracciato francese del Paul Ricard a pochi minuti dal temine. Grande prova di solidità dell'equipaggio sin dalle prime battute, anche se gli applausi vanno anche al duo Ombra Racing formato da Damiano Fioravanti e Fernando Rees, capaci di portare la Huracan sul secondo gradino del podio. Terzo posto per la Ferrari 488 GTE di Marco Cioci e Mikkel Mac, mentre nella classe ProAm ad imporsi sono Pierburg e Cole sulla Mercedes AMG del team SPS Automotive davanti all'altra 488 del Luzich Racing condotta da Alexander West e Michele Rugolo, quest'ultimo autore della pole.

 

La gara. Al via Rugolo, dopo aver conquistato in qualifica la pole position al termine di una battaglia tiratissima (con tre piloti racchiusi in 71 millesimi), mantiene il comando delle operazioni, con il rookie Fioravanti (autore di una splendida prestazione in mattinata) che preferisce tenersi lontano dai guai accodandosi a Rueda e Cioci. Lo spagnolo della BMW si porta ben presto all'attacco del leader, riuscendo a portarsi in testa alla fine del primo giro davanti a Cioci, Fioravanti, Montermini e Perel. Quest'ultimo scavalca l'ex-Formula 1 nel corso del terzo giro, poco prima che lo stesso Montermini venga costretto a rientrare ai box per la sostituzione di una gomma che lo porta a ritrovarsi in coda al gruppo. Davanti Rueda impone un ritmo molto elevato, mentre Perel rosicchia terreno nei confronti di Fioravanti fino a scavalcare il romano, autore di una prova giudiziosa nonostante la scarsa esperienza maturata nel campionato. In vetta Cioci ha la meglio su Rugolo e successivamente si porta negli scarichi del leader Rueda, sino a quando non si apre la finestra per i pit stop che vede i due contendenti rientrare contemporaneamente ai box. Dopo il cambio pilota, la lotta per il vertice non conosce più storia: Saravia aumenta progressivamente il suo vantaggio nei confronti di Mac, mentre Rees riesce a scavalcare Alvarez. A centro gruppo va in scena un bel duello tra le Lamborghini con Agostini e Di Folco protagonisti, mentre il leader porta a quasi 20" il suo margine sulla Huracan di Rees, nel frattempo insediatosi al secondo posto. A una decina di minuti dal termine la pioggia inizia a cadere in maniera sempre più copiosa sul tracciato francese, sino a rendere necessario l'intervento della Safety Car che neutralizza la gara sino alla bandiera a scacchi.

International GT Open - Paul Ricard, gara-1:

1. Rueda-Saravia (BMW M6 GT3) - 32 giri in 1:08:07.230

2. Rees-Fioravanti (Lamborghini Huracan GT3) +18.487

3. Cioci-Mac (Ferrari 488 GT3) +18.9144

4. Beirao De Veiga-Alvarez (BMW M6 GT3) +26.768

5. Pierburg-Cole (Mercedes AMG GT3) +36.743

 

Da Le Castellet (Francia) - Marco Privitera

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies