F3 | Billy Monger torna a bordo della vettura del team Carlin!

Altre Velocità

Billy Monger: un nome, tante sorprese. Si, proprio lui: il 18enne che sette mesi fa ha perso le gambe a causa di uno spaventoso incidente (che ha coinvolto, in modo meno grave, anche Patrik Pasma) sulla pista di Donington Park durante una manche di Formula 4 inglese, è tornato a bordo di una monoposto (adattata per essere guidata con il solo uso degli arti superiori): quella di F3 del team Carlin con cui, sulla pista di Oulton Park, ha svolto un test che, chissà, potrebbe precludere ad un clamoroso ritorno alle corse del giovane inglese

La grande passione lo ha spinto a non arrendersi: prima il ritorno a camminare con le protesi, poi il test sul simulatore adattato del team di Trevor Carlin, dunque l'entrata a far parte del progetto che porterà alcuni piloti affetti da disabilità alla partecipazione della 24h di Le Mans 2020. Ma non è tutto: il ritorno su una vettura a ruote coperte sul tracciato di Brands Hatch fino a quest'ultima sorpresa. E' proprio questo il termine adatto, perchè ad essersi stupito, è stato lo stesso Monger, che ha espresso tutta la sua contentezza in un tweet "Non pensavo fosse possibile alcuni mesi fa. La strada è lunga ma l'obbiettivo è un po' più vicino. Grazie a Carlin per aver reso possibile questo oggi". 

La scuderia di Trevor Carlin, ha poi commentato il tweet del 18enne: "Hai fatto un grande lavoro Billy! Fieri di fare parte del tuo viaggio e si spera che ti unirai a noi sulla griglia di partenza 2018 della F3 inglese." Non sono state rilasciate alcune dichiarazioni sul test, ma sicuramente il tweet della squadra britannica fa ben sperare per l'inizio di un nuovo capitolo della carriera di Billy, a bordo di una monoposto. 

Intanto il giovane Billy, lascia nuovamente tutti a bocca aperta...

Giulia Scalerandi

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies