Harrison Scott non avrebbe potuto chiedere di meglio da questo weekend. Il britannico del team RP Motorsport ha infatti dominato l'intero appuntamento dell'EuroFormula Open, svoltosi sul tracciato del Paul Ricard (Francia). L'inglese si è portato a casa due vittorie nelle due manche previste, due giri veloci e due pole position, dominando anche le sessioni di libere. Due volte secondo, alle spalle di Scott, si è piazzato il russo del team Drivex, Nikita Troitskiy.

Sul tracciato belga di Spa-Francorchamps è andato in scena il secondo appuntamento dell'EuroFormula Open. A trionfare in gara-1 è stato l'indiano Ameya Vaidyanathan a bordo della vettura del team Carlin mentre in gara-2 è stato Harrison Scott, vincitore nel primo round, fresco di contratto con il team RP Motorsport per l'intera stagione, dopo gli eccellenti risultati ottenuti da wild-card all'Estoril. Il britannico è partito dalla sesta casella, facendo una rimonta pazzesca e riuscendo a mantenere la prima posizione nonostante un'interruzione a causa di un incidente con conseguente safety car. Un altro weekend difficile invece per il nostro Lodovico Laurini, che chiude gara-1 in sedicesima piazza e gara-2 in tredicesima a seguito di un testacoda. Scott rimane leader della classifica con 97 punti, seguito da Vaidyanathan a quota 58, quindi De Francesco con 43 punti.

Questo weekend sul tracciato dell'Estoril scatterà la nuova edizione della EuroFormula Open, serie vinta nel 2016 dal nostro Leonardo Pulcini a bordo della vettura del team Campos Racing, salito quest'anno nel campionato di GP3 tra le fila del team Arden. Il calendario 2017 è formato da otto round, sempre con due manche ciascuno: la tappa italiana sarà a Monza a cavallo tra settembre e ottobre ed il campionato si chiuderà a Barcellona l'ultimo weekend di ottobre.

La terza manche del secondo appuntamento di F4 britannica, svoltasi sul tracciato di Donington Park nella domenica di Pasqua, ha visto coinvolti in un terribile incidente il pilota britannico del team JHR Developments, Billy Monger, ed il finlandese del team Carlin, Patrik Pasma. L'inglese ha infatti centrato in pieno Pasma, il quale procedeva lentamente in pista. La corsa è stata immediatamente interrotta con la bandiera rossa e ripresa dopo una lunga interruzione, con i piloti coinvolti nel frattempo trasportati in ospedale.

All'Estoril è andato in scena il primo appuntamento inaugurale della stagione di EuroFormula Open. A trionfare in entrambe le manche in programma è stato l'inglese Harrison Scott a bordo della vettura del team RP Motorsport. Nella prima manche il britannico è stato capace di imporsi sull'indiano del team Carlin Ameya Vaidyanathan e sul brasiliano del team Campos Matheus Iorio. Buonissima ottava piazza per il rookie italiano Lodovico Laurini, il quale purtroppo in gara-2 si è dovuto ritirare. Nella seconda manche Scott ha preceduto il rookie russo Nikita Troitskiy e Thiago Vivacqua. A comandare la classifica generale è quindi Scott con 52 punti, seguito da Jannes Fittje con 24 e Ameya Vaidyanathan con 20 punti.

In seguito al terribile incidente verificatosi sul circuito di Donington Park, in occasione del weekend di F4 britannica, il 17enne pilota inglese Billy Monger era stato ricoverato al Queen's Medical Center di Nottingham nel tentativo di salvargli le gambe, rimaste gravemente danneggiate nel violentissimo impatto contro la vettura di Patrik Pasma. Purtroppo il tentativo non è andato a buon fine, ed i medici sono stati costretti ad intervenire amputando gli arti inferiori al giovane driver britannico. Per dare una mano a Billy, il team manager del JHR Developments (squadra con la quale correva l'inglese) ha lanciato una raccolta fondi per aiutare il povero pilota.

Sul circuito di Jerez sono andati in scena gli ultimi test invernali di EuroFormula Open. Ad un mese dall'inizio della stagione 2017, che scatterà dal tracciato dell'Estoril (Portogallo) il 29 aprile, a far segnare il giro più rapido delle due giornate è stato il russo Nikita Troitskiy con il crono di 1:34.038. A seguire il pilota del team Drivex School sono stati Petru Florescu (1:34.295) a bordo della vettura del team Campos e l'indiano Ameya Vaidyanathan (Carlin), il quale ha fermato il cronometro sull'1:34.382.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies