Trofeo Super Cup | Iefimenko e Pigoli grandi protagonisti a Vallelunga

Trofeo Super Cup

Splendido week-end di gare per il Trofeo Super Cup a Vallelunga, con il campionato promosso da Giordano Giovannini che ha disputato sul tracciato intitolato a Piero Taruffi il suo quinto round stagionale. Un appuntamento andato in scena nel prestigioso contesto agonistico degli ACI Racing Weekend, accompagnato da un'importante cornice di pubblico che ha ammirato le quasi cinquanta vetture al via darsi battaglia in pista.

 

A dividersi il bottino in palio sono stati il pilota ucraino Andrii Iefimenko (Porsche 991) e il leader della classifica Max Pigoli (Porsche 997 GT3 Cup), i quali hanno conquistato il successo assoluto nelle due manche andate in scena sul tracciato capitolino. L'esperto pilota comasco ha così potuto consolidare la propria leadership nella classifica della Supercars Series e della classe GT2, approfittando anche del guaio tecnico occorso al rivale in gara-2. Per quanto riguarda la graduatoria assoluta delle classi oltre 2.0 Giulio Valentini (Seat Leon DSG) mantiene il comando, mentre Mauro Cesari a bordo della sua BlackM ha colto un doppio successo nelle classi fino a 2.0, con Fausto Amendolagine (Peugeot 106) balzato in testa all'assoluta scavalcando Fabrizio Tablò (Renault Clio RS Cup).

SUPERCARS SERIES E CLASSI OLTRE 2.0. Dopo aver conquistato una splendida pole position nelle qualifiche con il tempo di 1:38.747, Max Pigoli non è stavolta riuscito nell'impresa di conquistare entrambe le gare in programma, dovendo cedere lo scettro del vincitore in gara-1 al pilota ucraino Andrii Iefimenko. Quest'ultimo si è reso autore di una prova gagliarda, riuscendo a scavalcare 'Togo' nelle battute iniziali ed attaccando il pilota comasco (alle prese con alcuni problemi di gomme) al Tornantino pochi giri più tardi, prima di gestire la situazione nel finale e transitare per primo sotto la bandiera a scacchi. In gara-2 le cose non sono però andate altrettanto bene per Iefimenko, costretto ad alzare bandiera bianca già nel corso del giro di formazione a causa di un guaio tecnico. Strada spianata quindi per Pigoli, il quale ha imposto un ritmo forsennato alla gara transitando sul traguardo con un margine di 48" nei confronti di Luli Del Castello (Chevrolet Lumina) e Alessandro Nervi (Porsche 997). Pigoli ha così potuto consolidare il proprio primato in classifica nella classe GT2, mentre nella graduatoria assoluta della Supercars Series sarà chiamato a gestire il ritorno dell'arrembante Alessandro Nervi negli ultimi due appuntamenti stagionali. Proprio il giovane portacolori del team Autorlando ha svolto un ruolo da protagonista nella classe GT1, imponendosi in gara-2 dopo il secondo posto colto alle spalle di Mario Cagliani nella prima manche, con Enrico Martini e Massimo Regni a spartirsi il terzo gradino del podio. Nella Turismo V8 ad alternarsi in vetta sono stati Roberto e Luli Del Castello, mentre la Turismo 1 ha registrato lo splendido successo di Carlotta Fedeli, quest'ultima protagonista di una prova superlativa ad appena tre settimane di distanza dalla nascita della figlia. Enrico Bettera si è poi aggiudicato la vittoria nella seconda manche, precedendo Federico Paolino (subentrato alla moglie Carlotta) e Pasquale Notarnicola. La Turismo 2 ha visto i riflettori puntati sulla Bmw M3 3.2 di Mamo Vuolo, mentre la Turismo 3 ha registrato il doppio successo di Fausto Flavi, con l'altra Mini Cooper di Luca Rossetti fermato da un guaio tecnico in gara-1 che ha anche innescato un principio d'incendio, subito domato dal personale di servizio dell'autodromo. Infine, nella Cayman Cup è stato Patrick Bellezza ad aggiudicarsi la vittoria, avendo la meglio nei confronti di Pierluigi Nebuloni e del duo Rodio-Tanzi.

CLASSI FINO A 2.0. Grandi soddisfazioni per Mauro Cesari e la sua BlackM nel round di Vallelunga. Il pilota spoletino ha infatti conquistato il gradino più alto del podio riservato alle classi fino a 2.0 in entrambe le manche, precedendo l'Alfa Romeo 156 di Arturo Pucciarelli e la Mitjet di Federico Scionti. Per quanto riguarda le singole classi, l'accesa competizione nella Turismo 4 ha visto prevalere in gara-1 la Honda Civic di Lorenzo Accorsi, mentre Michele Febbraro si è imposto nella seconda gara davanti ad Andrea Ruani (Citroen Saxo) e Giulio Tiné (Bmw 318). Ivan Fabris e Andrea Bonifazi si sono spartiti la gloria nella Turismo 5, mentre Fausto Amendolagine è stato il vero e proprio mattatore nella Turismo 6, precedendo con la sua Peugeot 106 le vetture gemelle di Alessandro Malavolta e Tonino Scocco. Come sempre entusiasmante ed equilibrata la bagarre nella Clio RS Cup, con Andrea Dalla Bona e Fabrizio Tablò che si sono equamente divisi la posta in palio, mentre Federico Scionti ha invece monopolizzato la classifica riservata alle Mitjet precedendo Andrea Ginesi. Eliseo Cruciani (Citroen Saxo) è tornato a primeggiare nella 1.6 Plus, avendo la meglio nei confronti della Ford Fiesta portata in gara dal duo ucraino Polianychko-Kopylets, mentre Massimiliano Ciocca ed il vincitore assoluto Mauro Cesari hanno primeggiato nelle rispettive classi Clio Cup 1.6 e E2 SH.

Giordano Giovannini (promoter Trofeo Super Cup): "E' stato un week-end da incorniciare, con tanti amici che sono venuti a trovarci nel paddock e due splendide gare che hanno evidenziato una grande correttezza in pista da parte di tutti i piloti nonostante l'elevato numero di vetture presenti. Adesso la battaglia per i vari titoli entra nel vivo, visto che non vediamo l'ora di affrontare l'appuntamento nel Tempio della Velocità di Monza il 6-7 Ottobre e successivamente il gran finale sul circuito del Mugello, dove il Trofeo Super Cup sbarcherà per la prima volta il 27-28 Ottobre per chiudere in bellezza la stagione".

Foto Claudio Signori

 

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies