Formula X Italian Series | Il round di Cervesina incorona i primi campioni 2018

Formula X Italian Series

E' stato un week-end che non ha certamente tradito le aspettative della vigilia, quello andato in scena sul circuito 'Tazio Nuvolari' di Cervesina per il quinto appuntamento stagionale della Formula X Italian Series. Le sei categorie in pista, con quasi cento iscritti complessivi, hanno regalato ben dodici gare ricche di spettacolo, le quali hanno anche emanato i primi verdetti per quanto riguarda l'assegnazione dei titoli 2018.

Daniele Tarani si è infatti laureato con tre gare di anticipo campione assoluto del Predator's Challenge, andando così ad ereditare il trono lasciato vacante da Ivan Machado Perez dopo essersi classificato al secondo posto lo scorso anno. Il pilota laziale ha conquistato l'ennesimo successo della sua stagione trionfale in gara-1, prima di lasciare il volante della sua monoposto a Marco Spadini, il quale a sua volta si è imposto in gara-2. Ma a festeggiare sono anche Davide Critelli e Stefano Palummieri, capaci di conquistare aritmeticamente le classifiche riservate al Classic Trophy e all'AM Trophy 'Flavio Di Bari'. Nella stessa giornata, Bernardo Pellegrini ha conquistato il titolo di campione della Formula X 2018, cogliendo il suo decimo successo in altrettante gare disputate. Per quanto riguarda le altre categorie la sfida rimane apertissima, con i verdetti rimandati all'ultimo round della stagione in programma a Varano de' Melegari il 4-5 Novembre.

PREDATOR'S CHALLENGE. Daniele Tarani ha completato nel migliore dei modi la propria marcia trionfale, andando a conquistare matematicamente il titolo di campione assoluto al volante della sua PC015. Dopo aver siglato una perentoria pole position, Tarani si è involato al comando sin dalle prime battute di gara-1 conquistando in solitaria un meritato successo davanti a Solfaroli e Critelli. Nella seconda manche, il laziale ha poi ceduto il volante della sua monoposto all'esperto Marco Spadini, il quale a sua volta si è comportato egregiamente chiudendo per primo sotto la bandiera a scacchi e precedendo Atzori e De Toffol. Anche il Classic Trophy riservato alle PC010 ha incoronato il suo primo campione, con Davide Critelli che ha conquistato nella prima manche i punti indispensabili per assicurarsi il titolo svettando davanti a Massimiliano Colombo ed Edoardo D'Amicis. In gara-2 ad aver avuto la meglio è stato Francesco Atzori, il quale (complice un testacoda dello stesso Critelli nelle fasi finali) ha preceduto gli stessi D'Amicis e Colombo. Per quanto riguarda il titolo nell'AM Trophy intitolato a Flavio Di Bari, Stefano Palummieri è riuscito ad iscrivere il proprio nome nell'albo d'oro di questo importante premio, in una prova che ha visto nella prima manche D'Amicis svettare davanti ai rookie Francesco Galli e a Luca Salvadori (centauro nella Superstock 1000), mentre nella seconda è stato lo stesso Palummieri a conquistare la piazza d'onore alle spalle di D'Amicis e davanti a Michele De Matteis.

G1 SERIES. Yarin Stern ha continuato a recitare il ruolo del mattatore a Cervesina, dopo la doppietta già conquistata nel precedente appuntamento svoltosi sempre sul circuito pavese. Il pilota israeliano si è imposto in entrambe le manche, consolidando la propria leadership in classifica e mettendo una seria ipoteca sul titolo. Il secondo gradino del podio è stato monopolizzato dal portoghese Miguel Matos, mentre Davide Vettori si è piazzato al terzo posto. La serie monomarca lanciata dal team Griiip affronterà ora il round conclusivo a Varano, in attesa di poter affrontare una stagione 2019 che già si preannuncia ricca di sorprese.

FORMULA X. Bernardo Pellegrini ha completato nel migliore dei modi la propria opera sul circuito 'Tazio Nuvolari', conquistando l'ennesima doppietta della sua trionfale stagione e laureandosi campione con un week-end d'anticipo. Dopo aver siglato la pole position in qualifica, Pellegrini si è imposto agevolmente in entrambe le gare, venendo accompagnato sul podio dal giovane rookie Gianluigi Palego e dalla Formula Gloria di Andrea Giannetta. Per quanto riguarda la graduatoria riservata alle Formula Renault ad imporsi è stato lo stesso Palego, il quale ha preceduto Jacopo Guidetti e Marco Minelli.

FORMULA CLASS JUNIOR ITALIA. Grande spettacolo regalato dalla serie organizzata da Andrea Tosetti, la quale ha fatto registrare il nuovo record stagionale di iscritti grazie alle 23 vetture presenti ai nastri di partenza. Ad imporsi è stato uno straripante Marco Visconti, mentre alle sue spalle la lotta per il primato nella Formula Class è stata particolarmente acceso: in gara-1 ad aggiudicarsi il successo è stato Luca Maccanti, mentre nella seconda prova il campione in carica Paolo Collivadino ha messo un altro importante tassello verso la propria riconferma, precedendo Giuliano Zecchetti e Riccardo Calegari. L'Ortopedico Volante potrà ora presentarsi al round conclusivo di Varano con la possibilità di gestire un buon margine nei confronti dello stesso Zecchetti, nel tentativo di conquistare il suo secondo titolo consecutivo.

FX TOURING CAR SERIES & LEGENDS. Nuovo boom di iscritti e grande divertimento regalato anche dalle due serie a ruote coperte: nella categoria Turismo, a dividersi il bottino in palio sono stati Stefano Guerra e
Fabio Grilli, mentre Ivan Brigada ed Eugenio Mosca si sono aggiudicati il successo nelle rispettive classi; tra le Legends, al top si è distinto Giacomo Di Cristina, capace di precedere nella graduatoria assoluta dapprima Davide Merli ed in seguito Kevin Liguori.

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies