Predator's World Series | Grande show nel primo round stagionale a Budapest

Formula X Italian Series

E' stata una giornata ricca di emozioni quella andata in scena sul tracciato dell'Hungaroring, in occasione del primo appuntamento stagionale della Predator's World Series. I protagonisti della serie internazionale hanno infatti dato vita ad una battaglia entusiasmante su un palcoscenico d'eccezione e in grado di esaltare al meglio le qualità delle performanti monoposto italiane, la cui escalation di popolarità continua a ritmi davvero sorprendenti.

Ad imporsi nella classifica assoluta riservata alle Predator's è stato il pilota bellunese Luca Panizzi (DRZ Motorsport) artefice di una prestazione da incorniciare dopo un periodo di inattività, il quale ha condotto la gara dal primo all'ultimo giro dopo aver siglato anche la pole position. Sul podio della graduatoria assoluta anche l'esperto Ugo Corradi ed il giovane Daniele Zambelli, mentre ad avere la meglio per quanto riguarda il trofeo AM è stato Mauro Valentini, che dopo una gara tutta in rimonta ha preceduto Mladen Alvirovic e Lorenzo Semprini.

La giornata si apriva sotto un cielo decisamente nuvoloso e temperatura piuttosto rigida, con i piloti che ne approfittavano per testare le condizioni della pista sin dalla prima delle tre sessioni di prove libere in programma durante la mattinata. Uno scroscio di pioggia poco prima dell'ora di pranzo non impediva comunque ai protagonisti della Predator's World Series di affrontare la sessione di qualifica su asfalto asciutto: a svettare era Luca Panizzi, il quale con il crono di 2:04.811 precedeva la PC010 di Ugo Corradi, mentre Daniele Zambelli apriva la seconda fila davanti al pilota serbo Vladan Slavkovic. Proprio un contatto di quest'ultimo con un'altra monoposto causava l'interruzione anticipata delle prove, con i piloti impossibilitati così a migliorare i propri tempi nella fase finale della sessione.

La gara vedeva al via l'ottimo spunto di Daniele Zambelli, il quale però finiva in testacoda alla prima staccata nel tentativo di sopravanzare il leader Panizzi. Proprio quest'ultimo nelle prime battute doveva contenere gli attacchi dell'agguerrito Corradi, mentre poco dietro Valentini iniziava a suon di sorpassi la propria rimonta dopo qualiifiche difficili. 'Dodakkinen' era stato costretto al ritiro dopo un contatto con 'Dominik' in curva 1. Poco dopo metà gara, Corradi, nel tentativo di sopravanzare Panizzi, finiva per girarsi e perdere terreno dal leader della corsa, ponendo fine alla spettacolare lotta per la prima posizione vista fino a quel momento. Mentre Valentini completava la propria rimonta issandosi al vertice della classifica AM, altrettanto in evidenza si metteva Zambelli, artefice di un bel recupero dopo l'incertezza iniziale.

Panizzi finiva per concludere in solitaria la sua cavalcata sotto la bandiera a scacchi, precedendo Ugo Corradi, mentre in terza posizione si piazzava Zambelli davanti a Slavkovic. Valentini conquistava l'AM Trophy precedendo Alvirovic e Semprini, quindi a seguire 'Dominik' e 'Zagato'. Buona anche la prova di Maurizio Cassago che, nonostante guai al motore manifestatisi in mattinata, riusciva a chiudere in settima piazza assoluta con la sua PC008 Evo.

Luca Panizzi (vincitore classifica assoluta): "Meglio di così non sarebbe potuta andare! In questi mesi ho...sofferto nel vedere gli altri piloti gareggiare nel Trofeo Nazionale, ma questo successo mi ripaga della lunga attesa. E' stata una gara molto positiva per me, difficile all'inizio, ma la macchina andava davvero molto bene sin da stamattina ed il fatto di vincere qui all'Hungaroring rappresenta una soddisfazione particolare". Mauro Valentini (vincitore AM Trophy): "Sono molto contento ed emozionato, salire sul podio in un circuito come questo regala i brividi. Le qualifiche non sono andate come speravamo, dopodiché abbiamo apportato una modifica all'assetto e le cose sono decisamente cambiate in gara. Spero ora di potermi confermare su questi livelli anche nel Trofeo Nazionale".

Il prossimo round della Predator's World Series andrà in scena nel week-end del 23-24 Settembre sull'affascinante circuito di Rijeka (Croazia), occasione che sarà valevole nello stesso tempo per la classifica italiana del Predator's Challenge e che vedrà in pista anche i protagonisti della Formula X Italian Series e della Formula Class Junior Italia.

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies