ACI Racing Weekend | A Monza uno spettacolo tutto da seguire

Velocità Italia

Grande attesa al Monza Eni Circuit per i 34 giovani talenti della Formula 4 Italia e per la prima stagionale del rinnovato Campionato Italiano Sport Prototipi: debutta il monomarca con la Wolf Thunder GB08. In pista altre tre serie – Porsche Carrera Cup Italia, F.2000 Italian Trophy e Mitjet Series - per un totale di dodici gare. Ingresso libero per paddock e tribune. Un appuntamento che andrà a caratterizzare l'Aci Racing Weekend, protagonista nel corso di questo fine settimana sull'autodromo brianzolo.

Al suo quinto anno di attività la Formula 4 Italia si conferma monomarca formativo molto gradito e di richiamo internazionale, presentando un nutrito numero di partecipanti (sono ben 34 gli iscritti, di cui 19 rookie) provenienti da quasi venti Paesi. La serie, riservata alle monoposto Tatuus Abarth, ha preso il via ad Adria a fine aprile ed è reduce dalla trasferta francese al Paul Ricard. Giunge a Monza da capoclassifica il nipote d'arte Enzo Fittipaldi (Prema Theodore Racing), sedicenne nipote del grande Emerson, che in questo suo secondo anno in F.4 è sicuramente partito con il piede giusto: finora due vittorie e altre due volte a podio per il brasiliano. Pronti a dargli battaglia nelle tre gare di 28 minuti + 1 in programma (con partenza prevista sabato alle 14.00 e domenica alle 9.00 e alle 14.50), i diretti inseguitori: Leonardo Lorandi (Bhaitech), campione rookie lo scorso anno, e il danese Frederik Vesti (Van Amersfoort Racing). Quest'ultimo appare molto agguerrito: a Le Castellet ha totalizzato due vittorie e un secondo posto. Da seguire gli altri alfieri della Prema, che partecipano parallelamente anche alla serie gemella tedesca: Gianluca Petecof, primo fra i rookie, brasiliano e pilota della Ferrari Driver Academy come Fittipaldi, l'inglese Olli Caldwell e l'australiano Jack Doohan, figlio quindicenne del pluricampione mondiale delle due ruote.

A Monza partirà l'avventura 2018, carica di novità, del Campionato Italiano Sport Prototipi, quest'anno serie monomarca con protagonista la nuovissima Wolf Thunder GB08: sei in totale gli appuntamenti previsti che vedranno battagliare oltre venti piloti fino al finale previsto a fine ottobre al Mugello. Altra interessante novità è l'ammissione di piloti under 16 che saranno seguiti in gara dalla Scuola Federale. Al momento il più giovane iscritto è Simone Riccitelli, 15 anni compiuti a fine novembre, che difenderà i colori del Kinetic Racing Team. Da seguire Mirko Zanardini (AC Racing) e i quattro piloti schierati dalla Best Lap: Andrea Gagliardini, Gianluca Carboni, Dario Capitanio e Lorenzo Pegoraro. Oltre ovviamente al pluricampione Davide Uboldi, quattro i suoi titoli, reduce da un anno nell'Elms. Doppia gara di 25 minuti + 1 giro: scatteranno dal via sabato alle 17.30 e domenica alle 13.00.

La dodicesima edizione della Porsche Carrera Cup Italia sfodera le 911 GT3 Cup di ultima evoluzione in un campionato alla sua terza tappa dopo l'esordio a Imola e la trasferta francese a Le Castellet. Ampiamente al comando della classifica assoluta del monomarca il campione in carica Alessio Rovera (Tsunami RT), che si è già aggiudicato tre gare su quattro e punta ad incrementare il suo vantaggio a Monza sugli immediati inseguitori, il diciottenne rookie compagno di squadra Tommaso Mosca e Diego Bertonelli (Dinamic Motorsport). La formula prevede due gare di 28 minuti + 1 giro: partenza sabato alle 16.30 e domenica alle 11.10.

Da quando è nata, nel 2014, Monza non è mai mancata nel calendario della F.2000 Italian Trophy, serie che mette in lizza vetture di varie classi e formule - fra cui F.3, Renault 1600 e 2000, ACI Abarth, BMW, ecc. – guidate da giovani talenti e da esperti gentlemen. E' il terzo appuntamento stagionale, primo in Italia, di un campionato che finora ha registrato il dominio assoluto di Alessandro Bracalente, su Dallara F312 del team Pave, che nelle precedenti tappe all'Hungaroring e al Red Bull Ring ha collezionato ben quattro affermazioni. Nell'assoluta lo insidiano Antonino Pellegrino (Dallara 308 della Scuderia Antonino) e il lombardo Dino Rasero (Dallara 310 Puresport). Due gare di 25 minuti + 1 giro: semaforo verde sabato alle 14.50 e domenica alle 12.10.

Seconda data della stagione, invece, per la Mitjet Italian Series che quest'anno si unisce alla serie francese garantendo quindi una griglia di partenza ancor più nutrita. La formula propone nel 2018 oltre a due gare sprint di 18 minuti + 1 giro (il via sabato alle 15.40 e domenica alle 10.05), anche una gara lunga di 43 minuti + 1 giro (a partire alle 15.50 di domenica) con cambio pilota e tempo imposto per la sosta di tre minuti. Nel primo appuntamento al Paul Ricard affermazioni fra gli italiani per il team The Club Motorsport con Francesco Malvestiti in gara 1, per Davide Di Benedetto in gara 2 e per entrambi in coppia nella gara endurance.

L'ingresso in tutto il fine settimana è gratuito per tutte le tribune e il paddock. A pagamento solo il parcheggio (negli spazi consentiti): sabato e domenica 10 euro per auto, 5 euro per moto. Tulle le informazioni su www.monzanet.it e www.acisport.it.

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies