F4 Italia | Da Misano parte la caccia all'eredità di Marcos Siebert

Velocità Italia

Questo weekend sul circuito di Misano Adriatico, intitolato a Marco Simoncelli, scatta la quarta stagione dell'Italian F4 Championship. Al via quest'anno ventotto piloti e 14 team, che si sfideranno per tutta la stagione nei sette appuntamenti previsti. Saranno presenti in griglia tante facce conosciute come Lorenzo Colombo e Job Van Uitert, ma anche tanti rookie come Leonardo Lorandi (fratello minore di Alessio, pilota Jenzer di GP3) e il duo FDA composto da Enzo Fittipaldi (nipote di Emerson e fratellino di Pietro, pilota Lotus in F. V8) e Marcus Armstrong.

Così come per i piloti, ci saranno anche alcuni team al debutto: ad esempio il Van Amersfoort e la scuderia Henry Morrogh. Le novità dell'edizione 2017 riguardano anche il Regolamento Sportivo, che è stato adattato e modificato su alcuni punti, quali il peso della vettura e le durata di ciascuna manche durante il weekend di gara.

Regolamento. Da quest'anno le consuete tre manche previste per ogni weekend avranno la stessa durata per ciascuna gara. Fino allo scorso anno gara-3 si svolgeva sulla distanza di 18 minuti più un giro, mentre quest'anno è stata estesa a 28 minuti + un giro, così come gara-1 e gara-2. Lo schieramento di partenza dell'ultima manche del weekend sarà stabilito dal secondo miglior tempo più rapido di ciascun pilota realizzato in una delle due sessioni di prove ufficiali. Nel caso in cui il numero dei partecipanti dovesse rivelarsi eccessivo rispetto alla capienza del tracciato, ci sarà una quarta manche. Nella classifica riservata agli esordienti non rientreranno coloro che, prima dell'iscrizione alla serie, abbiano disputato 3 weekend di gara in un qualsiasi altro campionato in monoposto. Fino allo scorso anno il limite era invece di 3 gare. Il limite del peso della vettura quest'anno passerà dai 557 kg del 2016 a 565 attuali. Per quanto riguarda invece i motori, nel 2017 ogni pilota sarà associato ad un solo motore, che dovrà durare per tutto un weekend di gara (composto da prove libere, qualifiche e gare). Tale associazione verrà verificata e dichiarata dai Commissari Tecnici nelle verifiche pre-gara. Se il motore verrà sostituito il pilota verrà sanzionato con una retrocessione di 10 posizioni in griglia nella gara successiva. I commissari non provvederanno invece alla punizione del pilota solo se la sostituzione del motore dovesse essere causata da un incidente provocato da un altro conduttore o se la sostituzione fosse dovuta a difetti di fabbricazione, riconosciuti da Autotecnica Motori. Infine, la data del test collettivo previsto sul tracciato di Imola è stata posticipata dal 18 luglio al 30 agosto.

Calendario. Come detto in precedenza, la stagione scatterà questo weekend da Misano. Secondo appuntamento in Veneto, e più precisamente ad Adria, dal 5 al 7 maggio. Poco più di un mese più tardi l'Italian F4 si trasferirà a Vallelunga, per la tappa in programma dal 23 al 25 giugno. Dal 14 al 16 luglio sarà la volta del primo dei due appuntamenti previsti al Mugello, mentre dall'8 al 10 settembre sul circuito di Imola si svolgerà il quinto round stagionale. Ritorno al Mugello in occasione del penultimo appuntamento del 2017, previsto in data 6-8 ottobre, mentre l'ultimo weekend avrà luogo a fine ottobre (20-22) sul circuito di Monza.

Favoriti e outsider. Tra i favoriti di quest'anno ci saranno sicuramente i piloti del team Prema e del team svizzero Jenzer, squadre che hanno dominato lo scorso anno. La scuderia veneta quest'anno avrà tra le proprie fila i due piloti della FDA Enzo Fittipaldi e Marcus Armstrong e due esperti come l'estone Juri Vips e l'americano Juan Manuel Correa. Per quanto riguarda il team elvetico, che ha visto lo scorso anno laurearsi campione l'argentino Marcos Siebert, quest'anno schiererà l'olandese Job Van Uitert, che ha rinnovato il proprio contratto e gli esperti Giacomo Bianchi, Federico Malvestiti e l'indiano Kush Maini (fratello minore del pilota di GP3, Arjun), ma anche il rookie argentino Giorgio Carrara. Saranno 3 i piloti del team Bhai Tech, sempre rimasto nelle posizioni che contano per tutti i test privati pre-stagionali: esso schiererà il venezuelano Sebastian Fernandez, Lorenzo Colombo e Leonardo Lorandi. A debuttare nel nostro campionato sarà il team olandese Van Amersfoort, il quale avrà tra le proprie fila il francese Louis Robert Gachot, il canadese Kami Lalibertè ed il brasiliano Felipe Drugovich (tutti reduci da una stagione in F4 ADAC). Il team Mucke (che quest'anno si tinge di rosa a causa del nuovo sponsor BWT, lo stesso della Force India) schiererà invece in pista i tedeschi Lirim Zendeli, Sophia Floersch (unica donna al via) e lo svedese Oliver Soderstrom, mentre il team esordiente Henry Morrogh Racing D.S. avrà fra le proprie fila il debuttante Andrea Dell'Accio. La scuderia BDL Racing team Srl schiererà il francese di origini italiane Alessandro Ghiretti. Nel team Cram Motorsports ci saranno invece due piloti: si tratta dell'olandese Leonard Hoogenboom e del nostro Mariano Lavigna. Il team portoghese DR Formula schiererà l'esordiente brasiliano Felipe Branquinho, il nostro Aldo Festante ed il russo Artem Petrov. DRZ Benelli ASD avrà il pilota proveniente dal Guatemala Ian Rodriguez, mentre ADM Motorsport schiererà il brasiliano Mauro Auricchio. Infine, il team lombardo DieGi Motorsport avrà fra le proprie fila il nostro Davide Venditti.

Nell'elenco ufficiale sono presenti altri due team: l'Antonelli Motorsport ed il Coloni Motorsport (quest'ultimo al debutto): tali squadre si aggiungeranno ai partenti nel corso della stagione.

Giulia Scalerandi

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies