Il matrimonio professionale che avrebbe dovuto legare Sauber e Honda, a partire dal 2018, è terminato ancora prima di iniziare. Nel pomeriggio odierno la scuderia elvetica e la casa nipponica hanno infatti comunicato la volontà di non proseguire i colloqui, iniziati nello scorso mese di aprile quando al timone del team di Hinwil c’era ancora Monica Kaltenborn, in vista della prossima stagione.

In una lunga intervista rilasciata al sito formula1.com, Gene Haas ha chiaramente sottolineato l'intenzione di voler proseguire con la propria attuale line-up di piloti anche per la stagione 2018. Stando dunque alle dichiarazioni del manager americano, Romain Grosjean e Kevin Magnussen potranno dunque dormire sonni tranquilli in vista dell'ufficialità della propria conferma in seno al team. Anche se rimane un grosso punto di domanda in merito al futuro di Antonio Giovinazzi, per il quale la Haas sembrava essere la destinazione naturale per il prossimo anno.

E’ iniziato in modo travagliato il weekend che porta al GP di Gran Bretagna per la Toro Rosso. Durante la giornata di ieri, infatti, i commissari addetti alle verifiche sulle monoposto hanno riscontrato un difetto sulla Toro Rosso di Carlos Sainz. In particolare uno dei cavi di ritenzione delle ruote è risultato essere danneggiato. Alla fine, però, dopo la sostituzione del componente, la vettura numero 55 è stata dichiarata regolare soltanto questa mattina, poco prima dell’inizio della prima sessione di prove libere.

La Ferrari si congeda dal tracciato di Spielberg, dove si è disputato il Gran Premio d’Austria, nona prova stagionale del Mondiale 2017 di Formula Uno, cogliendo il podio con Sebastian Vettel che mancava dalla trionfale domenica di Montecarlo. Il tedesco, giunto secondo, ha raccolto il massimo risultato possibile, dovendosi accodare a un Valtteri Bottas apparso letteralmente in stato di grazia per tutto il weekend, nonostante i due siano transitati sotto la bandiera a scacchi divisi da soli sei decimi e mezzo.

Nella crisi di gomme che la Ferrari ha dovuto affrontare sul finale di gara a Silverstone c'è la chiave del Gran Premio. Le cause dei due problemi non sono ancora chiare, ma secondo quanto emerso da una prima analisi i guai accusati poco prima della bandiera a scacchi da Vettel e Raikkonen sarebbero da ricondurre a cause diverse tra loro e non immediatamente identificabili dai tecnici della Pirelli.

Sauber F1 Team ha ufficializzato nelle scorse ore l'approdo di Frederic Vasseur, ex manager del team Renault, come nuovo team principal della scuderia elvetica. Il francese sostituirà Monisha Kaltenborn, sollevata dal l'incarico in concomitanza del Gran Premio d'Azerbaijan, a partire dalla prossima settimana. Attualmente il team Sauber occupa la penultima posizione nella classifica costruttori.

Alla vigilia del Gran Premio d’Austria è giunta la notizia che Lorenzo Sassi non sarebbe più chief designer dei motori della Ferrari. Una notizia che, se confermata, risulterebbe sorprendente, viste le prestazioni tutt'altro che deludenti della power unit del Cavallino. Il tecnico toscano era infatti uno dei collaboratori più stretti di Mattia Binotto e da undici anni in azienda; il suo cambio di mansione giunge in un momento positivo ma delicato della stagione in corso.

Altri articoli...

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies