Bagarre e spettacolo a Snetterton, in occasione del nuovo round del British Superbike. In entrambe le gare Bradley Ray termina in terra, lasciando a Leon Haslam due vittorie fondamentali per consolidare la sua leadership in classifica, che lo vede adesso saldamente in testa a quota 165 punti. Secondo e terzo posto per Dixon, mentre si alternano sui gradini rimanenti del podio Glenn Irwin (Be Wiser Ducati) e Josh Brookes (McAMS Yamaha).

Amici di LiveGP.it appassionati di Motociclismo e di Superbike in particolare, benvenuti ad una nuova puntata della nostra rubrica “le Pagelle dei Protagonisti – Superbike” incentrate sul rientrante round di Brno che ha visto Rea ed Alex Lowes spartirsi il bottino del weekend, con le Ducati in difficoltà ed Aprilia in grande crescita.

Nella seconda gara dello Czech Round sul tracciato di Brno la vittoria va ad Alex Lowes, che centra la sua prima vitoria nel Mondiale Superbike davanti al teammate Michael Van Der Mark e Chaz Davies. Giornata da dimenticare per la Kawasaki ufficiale, con Rea out e Sykes 16° dopo una scivolata. Anche Melandri non ha di che sorridere con un 15° posto rimediato dopo un lungo mentre era si trovava al comando della corsa.

Il circuito ceco ha visto come suo ultimo vincitore Marco Melandri, che adesso ha bisogno di confermarsi veloce per ottenere un rinnovo solido con Ducati. Situazione simile per Chaz Davies, mentre il pluricampione Rea cerca il ritorno in pianta stabile sul gradino più alto del podio che ha visto sfuggirgli nella gara di casa, conquistato da van der Mark. Attenzione alle Yamaha: adesso se la possono giocare.

Jonathan Rea sarà un pilota Kawasaki anche per le prossime due stagioni. Il contratto era ormai pronto da tempo e si aspettava solo la firma del tre volte campione del mondo. Nonostante le voci che lo hanno accostato più di una volta alla MotoGP, pochi minuti dopo l’ufficialità del passaggio di Joan Mir in Suzuki e quindi con tutte le moto ufficiali già assegnate per il 2019, è arrivata la fumata bianca.

E' Jonathan Rea a vincere a Brno una gara in solitaria, con poche emozioni, salendo per la sessantesima volta sul gradino più alto del podio e diventando il pilota più vincente della storia della WorldSBK. Dietro di lui la Ducati di Marco Melandri che nella giornata nera di Chaz Davies (solo ottavo) salva la casa di Borgo Panigale, mentre chiude in terza posizione la Kawasaki di Tom Sykes. A poco sono serviti i 250 giri motore in più concessi, non senza qualche polemica, a Honda, BMW e MV Agusta.

Il team manager dell’omonima squadra in Superbike si è concesso ai nostri microfoni durante l'ultima puntata di Motorbike Circus, andata in onda martedì sera su Radio LiveGP, per raccontarci come ha vissuto il podio in Gara2 del round di Donington Park con Razgatlioglu, i progetti futuri con il giovane turco pupillo di Kenan Sofuoglu e come il regolamento abbia funzionato nei confronti delle squadre private.

Altri articoli...

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies