E’ di poche ore fa la notizia: la Mercedes abbandonerà il DTM per lanciarsi nel campionato di Formula E. Attraverso un comunicato, la famosa casa automobilistica di Stoccarda ha informato che quella del 2018 sarà la sua ultima stagione nel campionato turismo tedesco e che dall'annata 2019/2020 sarà impegnata in Formula E. Cambiano dunque gli interessi da parte della stella a tre punte, volti ora a perfezionare quanto di più moderno ci sia attualmente nell’ambito della propulsione: l’elettrico.

Sam Bird concede il bis. Dopo aver dominato gara1 dell’ePrix di New York, sul tracciato che si snoda tra le via di Brooklyn, il britannico della Virgin vince in solitaria anche la seconda manche. A completare il podio ci sono le due Mahindra, con Felix Rosenqvist che precede Nick Heidfeld. Pierre Gasly, chiamato in Renault e.Dams per sostituire Sebastian Buemi, impegnato con la Toyota nella 6 Ore del Nurburgring, chiude al quarto posto. Lo svizzero, assente di lusso nella tappa newyorkese, riesce comunque a conservare la leadership iridata su Lucas Di Grassi (5°), con il brasiliano dell’Audi che si porta a 10 punti dal diretto rivale. 

Sebastian Buemi rafforza la propria leadership nel Mondiale, grazie alla vittoria arrivata al termine di gara 2 dell'e-prix di Berlino con un autentico regalo del team Mahindra che ha pasticciato in occasione del cambio vettura dei due piloti Rosenqvist e Heidfeld, con il pilota svedese penalizzato di 10 secondi per unsafe release. Lo svizzero dell'e-dams renault chiude nel migliore dei modi la trasferta tedesca in previsione dello stop forzato nel double header di New York.

In una gara spettacolare e ricca di colpi di scena fino al traguardo, a trionfare sul circuito di New York è il pilota della Ds Virgin davanti alle due Techeetah di Vergne e Sarrazin. Rimonte consistenti anche per Lucas Di Grassi (4°) e Pierre Gasly (7°) con il brasiliano dell'Audi che riduce a 20 i punti di svantaggio dal leader della classifica Sebastian Buemi. Oggi lo svolgimento di gara-2 per la conclusione del double header americano.

E' stato confermato nel corso del Consiglio Mondiale della FIA, tenutosi nella giornata odierna a Ginevra, il debutto dell'Italia nel calendario della serie dedicata alle vetture elettriche con la città di Roma che, dopo le indiscrezioni dei mesi scorsi, ospiterà il primo e-prix sul suolo tricolore. E' il 14 aprile 2018 la data da segnare per gli appassionati della Formula E, una data storica visto che mai il Bel Paese aveva ospitato una gara della serie ideata nel 2012.

Prestazione maiuscola dello svedese che, scattato dalla 3a posizione, a metà gara conquista la prima piazza non lasciandola più fino alla bandiera scacchi. Dietro il pilota della Mahindra Lucas Di Grassi, che perde una ghiottissima occasione per recuperare punti pesanti in ottica Mondiale su Sebastian Buemi il quale, dopo una qualifica disastrosa, risale fino alla 5a piazza limitando i danni.

Altri articoli...

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies