Nico Rosberg annuncia sul suo profilo Twitter la collaborazione con Robert Kubica, di cui sarà il nuovo manager. L'obiettivo è lavorare con il pilota polacco per finalizzare il suo ritorno in Formula 1, il quale sembrava pressochè imminente dopo il test di agosto con la Renault, ma che nelle ultime settimane (complici nuove situazioni di mercato) sembra essere una pista andata via via raffreddandosi. 

Un grande evento voluto da ACI sport Italia, Liberty Media e da tutto il Comune di Milano. La driver's parade svoltasi ieri sera in Piazza Castello, di fronte all'ingresso di Parco Sempione, ha ricevuto una meravigliosa risposta da parte di tutti gli appassionati del mondo delle corse, milanese e non. Un evento sulla falsariga di quello organizzato a Londra nella suggestiva cornice di Trafalgar Square. Noi di LiveGP eravamo presenti ed abbiamo intervistato il "cuore" dei tifosi ferraristi presenti per il Gran Premio d'Italia. 

Tutto pronto per l’approdo in Italia del Mondiale di Formula Uno. Come ogni anno, Monza si appresta a vivere il weekend con eventi ed iniziative che accompagneranno tutti gli appassionati. Grande atmosfera già da domani con la “Milano Drivers’ Parade”, evento che porterà alcuni dei protagonisti del weekend a sfilare in Piazza Castello dalle 18.30. Sfilata particolare che rievocherà alla memoria, molte auto storiche vere e proprie icone della storia dell’automobilismo.

Nella giornata di mercoledì la Federazione ha ufficializzato l’entrata in vigore dell’Halo, il dispositivo di sicurezza per proteggere il capo dei piloti in caso di incidente, che sarà presente sulle monoposto di Formula Uno a partire dalla prossima stagione. L’Halo dunque, che è apparso nel Circus per la prima volta durante i test invernali del 2016 al Montmelò, è stato preferito dalla FIA ad altri strumenti come il Canopy/Aeroscreen (portato in pista dalla Red Bull) e lo Shield, testato dalla Ferrari numero 5 di Sebastian Vettel la scorsa settimana nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna.

Nella giornata del giovedì di Monza manca l'azione in pista, ma non certo il calore dei tifosi. In migliaia già si riversano nella pit lane per la sessione di autografi, prendendo d'assalto ogni centimetro disponibile per un bagno di folla mai visto. Delirio puro per i piloti della Ferrari, ma non solo: il popolo di Monza si conferma ancora una volta affamato di Formula 1 e ricco di passione sfrenata. 

A seguito della decisione di introdurre il sistema di sicurezza Halo sulle monoposto dal prossimo anno, la FIA ha tenuto una presentazione per spiegare da dove venga la scelta di puntare su questo sistema al fine di incrementare la protezione alla testa del pilota. Si tratta di un'opzione che ha causato non pochi malumori tra gli appassionati, preoccupati che possa venire snaturato il concetto stesso di monoposto.

Nel corso della riunione tra i team del Mondiale e la Federazione è stata ufficializzata l'introduzione del sistema di protezione Halo del cockpit che, appunto, sarà utilizzato a partire dalla prossima stagione. Bocciato dunque lo Shield dopo l'esperimento di Silverstone sulla Ferrari di Vettel. Rinviati al mese di settembre gli altri argomenti all'ordine del giorno dell'incontro di Ginevra.

Altri articoli...

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies