Presentato il calendario provvisorio della MotoGP 2018. Sale quindi a 19 il numero di Gran Premi dalla prossima stagione, con l’ingresso del tracciato thailandese di Buriram. Inizio come di consueto in Qatar il 18 marzo, per chiudere a Valencia (ultima delle quattro tappe spagnole in programma) a metà novembre. Ancora ignota la sede del GP di Gran Bretagna, mentre vengono confermati i consueti appuntamenti al Mugello all'inizio di giugno e a Misano poco prima di metà settembre.

Il weekend di Misano è stato un vero e proprio concentrato di emozioni: nemmeno la pioggia caduta domenica è riuscita ad abbattere i numerosi tifosi che si sono presentati in circuito durante le gare delle tre classi. Abbiamo assistito ad imprese sportive da cardiopalmo e anche agli aspetti più controversi del tifo, diviso tra l'amore per lo sport e l'ostilità verso alcuni protagonisti. I temi principali del Gran Premio di San Marino sono stati ormai sviscerati: si è parlato dell’infortunio di Rossi, della vittoria di Marquez, della caduta di Morbidelli, del trionfo di Fenati. Rimane altro da dire? Assolutamente si…

Yamaha ha scelto il sostituto, come da regolamento, di Valentino Rossi per la gara di Aragon del prossimo 24 settembre: è l’olandese Michael Van Der Mark, dal team Pata Yamaha Sbk. Per Magic Mickey quindi sarà esordio assoluto nel Motomondiale, su una pista che conosce bene come quella spagnola. Van der Mark verrà catapultato direttamente sulla M1 venerdì 22 settembre senza aver effettuato alcun test in precedenza.

Gara da maestro quella di Marc Marquez a Misano, il quale in pochi giri è riuscito a chiudere il gap con Danilo Petrucci per poi passarlo all'inizio dell'ultimo giro. Il pilota della Honda in questo modo è tornato in testa al Mondiale piloti MotoGP: adesso condivide la posizione con Andrea Dovizioso che qui ha chiuso terzo e i due sono destinati a lottare l'uno contro l'altro fino al termine di questa sorprendente stagione. Vediamo cosa ha detto il pilota nella conferenza stampa dopo la gara.

Amici di LiveGP.it, appassionati di Motomondiale e di MotoGP in particolare, benvenuti ad una nuova puntata della nostra consueta rubrica “Le Pagelle dei Protagonisti – MotoGP” incentrate sulla gara di Misano Adriatico vinta da Marc Marquez davanti ad un coriaceo Danilo Petrucci e ad Andrea Dovizioso. Tante le cadute anche nella classe regina sull'asfalto bagnato: quella di Lorenzo la più clamorosa, poiché avvenuta mentre il maiorchino era in testa alla gara.

Danilo Petrucci è stato beffato all'ultimo giro sul tracciato di Misano da un incontenibile Marc Marquez, che gli ha così strappato il sogno di vincere una gara in MotoGP. Il pilota del team Pramac si è dovuto accontentare della seconda posizione finale, ma può essere soddisfatto per aver guidato alla grande nelle impervie condizioni meteo che oggi hanno accompagnato il Gran Premio di San Marino. In conferenza stampa è arrivato imbronciato ma con la battuta pronta, analizzando i vari aspetti importanti più importanti della sua gara.

Nel Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini della MotoGP, vittoria di Marc Marquez davanti a Danilo Petrucci ed Andrea Dovizioso. Quarto Vinales a tenere alto l’onore del team Yamaha ufficiale, out Lorenzo ad inizio gara per un high-side mentre era in testa. Onore a Zarco che ha spinto la sua moto al traguardo senza benzina. In campionato Marquez aggancia Dovizioso in testa grazie alla vittoria di oggi.

Altri articoli...

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies