La gara inaugurale del WTCC edizione 2017, svoltasi sul circuito cittadino Moulay El Hassan, in Marocco, ha visto il trionfo di Esteban Guerrieri su Chevrolet Cruze nell’Opening Race e Tiago Monteiro sulla Honda Civic del team ufficiale. Dopo il trionfo dell'outsider argentino nella sfida iniziale, la seconda gara ha visto dunque il trionfo di uno dei principali candidati al titolo, in una stagione che si preannuncia comunque molto serrata.

Tiago Monteiro con un giro perfetto nella Q3 si prende la prima pole position di questa nuova stagione del WTCC. Il pilota portoghese della Honda ha ottenuto il tempo di 1'21"792 in un giro perfetto. Distaccato di 0"239 troviamo il pilota della Volvo, Néstor Girolami, al suo debutto sul tracciato di Marrakech. Il pilota argentino deve anche ringraziare anche l’errore commesso dal compagno di squadra di Monteiro, Norbert Michelisz, che scatterà in terza posizione. Il pilota ungherese ha dimostrato con il miglior tempo in Q1 di essere veloce e di avere i numeri per contendere la vittoria al suo compagno di squadra.

Si è aperta la stagione 2017 del WTCC con il prologo di Monza. Una due giorni di test dove si sono alternate le forze in campo che si sfideranno nel corso del Mondiale, nonostante quest'ultimo si troverà ad affrontare un'annata davvero dura dopo la defezione di ben due case ufficiali (Citroën e Lada) ed una griglia che stenta a riempirsi con sole 16 vetture al momento confermate. Anche il calendario è stato ridotto a soli dieci doppi eventi, nonostante ci siano da segnalare i prestigiosi ritorni di Macao e Monza.

La stagione 2016 di WTTC si è conclusa in Qata,r con i due titoli già assegnati a Citroen e José Maria Lopez, entrambi al passo dell'addio in questa categoria, dopo aver conquistato rispettivamente 50 e 28 vittorie. Sul circuito di Losail, però, a dominare la scena sono stati invece Gabriele Tarquini e Mehdi Bennani, i quali hanno concluso in bellezza il campionato conquistando rispettivamente l’Opening Race e la Main Race. Ora un breve resoconto delle due gare.

Dopo l’antipasto offerto dai test svoltisi sul tracciato di Monza, inizia questo weekend dal Marocco la nuova edizione del WTCC. Un Mondiale rimasto orfano del campione in carica, José Maria Lopez, ma anche dell’abbandono da parte di ben due case ufficiali, ovvero Citroen e Lada, che hanno ridotto la griglia a soli 16 vetture. A soffrire però non è soltanto la griglia di partenza, ma anche il calendario, ridotto a soli dieci appuntamenti nonostante il ritorno di due gare prestigiose come Macao e Monza.

Quello a cui andremo ad assistere nel 2017 sarà la tredicesima stagione del WTCC, ed al tempo stesso solamente la terza della TCR International Series: campionati dove a darsi battaglia sono le vetture Turismo, entrambe create dalla vulcanica mente di Marcello Lotti. Il campionato del mondo Turismo è il più maturo dei due: nato nel 2005, ha subito una costante evoluzione nel corso degli anni, partendo dai motori 2.0 aspirati fino ad arrivare ai 1.6 turbo, senza tralasciare i motori diesel.

Nel decimo appuntamento stagionale WTCC, svoltosi sul circuito cinese di Shanghai, la Volvo con Thed Bjork conquista la sua prima vittoria dal suo ritorno nel Mondiale, grazie ad un sorpasso su Michelisz all'ultimo giro della Opening Race, mentre il cannibale José Maria Lopez e la sua Citroen ottengono la vittoria nella Main Race, con la casa francese che ha piazzato una tripletta grazie a Yvan Muller (il quale ha annunciato il proprio ritiro a fine stagione) e Mehdi Bennani, vincitore del WTCC Trophy Champion.

Altri articoli...

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies