La World Series Formula V8 3.5 continua il suo piano di rilancio, annunciando nuovi e ambiziosi programmi per l'anno prossimo. Per prima cosa, verrà estesa la collaborazione con il FIA World Endurance Championship, con un numero ancora maggiore di eventi che vedrà andare in scena le due categoria in concomitanza nel 2018. Inoltre, la serie internazionale ha annunciato che la compagnia Dentsu Aegis Network continuerà a sviluppare la piattaforma digitale del campionato, con le vetture che saranno oggetto di uno step evolutivo che non graverà sui costi.

Al Nurburgring (Germania) è andato in scena il sesto appuntamento di Formula V8, che rappresenta l'ultima tappa europea della stagione, prima delle trasferte in Messico, Stati Uniti e Bahrain. A trionfare in gara-1 è stato il russo del team SMP by AVF Matevos Isaakyan, il quale ha fatto un'ottima partenza dalla seconda fila. Gara-2 è andata invece al debuttante spagnolo Alex Palou (che disputa la F3 giapponese), che è rimasto davanti a tutti per quasi tutta la gara.

Il tracciato di Jerez de la Frontera è stato teatro della quarta tappa stagionale di Formula V8 3.5. A trionfare in gara-2 è stato Pietro Fittipaldi (Lotus). Il brasiliano nipote d'arte, partito dalla pole position, è stato capace di rimanere in testa alla corsa dal primo giro alla bandiera a scacchi, senza commettere alcuna sbravatura. Buona gara anche per il nostro Damiano Fioravanti (RP Motorsport), il quale, dopo un ritiro subito prima di gara-1, nella seconda manche ha mantenuto la sesta piazza per tutto il tempo, grazie alla quale è salito sul gradino più alto del podio riservato agli esordienti. Roy Nissany ha invece trionfato in gara-1, conquistando la prima vittoria dopo diversi podi, anche lui comandando dall'inizio alla fine. Per quanto riguarda la classifica generale, rimane in testa l'austriaco del team Lotus Renè Binder (120 punti), distaccato di un solo punto da Fittipaldi (119) con Roy Nissany terzo a quota 106 punti.

L'Autodromo Nazionale di Monza ha ospitato gara-1 del terzo round della World Series Formula V8 3.5. A trionfare è stato l'austriaco del team Lotus, Rene Binder: l'alfiere della scuderia di Praga ha tagliato il traguardo in seconda piazza, ma il leader della corsa Roy Nissany, che è stato il primo a vedere la bandiera a scacchi, è stato penalizzato di 5 secondi per un taglio di curva, con l'israeliano del team RP Motorsport che ha così regalato la vittoria al collega, scendendo al secondo posto.

Sul tracciato di Aragon è andato in scena il quinto appuntamento della World Series Formula V8 3.5. A dividersi le due manche sul circuito spagnolo sono stati il russo Egor Orudzhev (SMP Racing by AVF) e Pietro Fittipaldi (Lotus) con il primo che ha dominato la corsa dalla partenza alla bandiera a scacchi precedendo il compagno di scuderia Matevos Isaakyan e il messicano Alfonso Celis Jr. Fittipaldi ha invece trionfato in gara-2, grazie alla quale è diventato leader provvisorio della classifica: fino alla prima manche la testa della classifica era nelle mani dell'austriaco Renè Binder che purtroppo si è dovuto ritirare all'inizio di gara-2 a causa di un contatto. Buon weekend per il nostro Damiano Fioravanti, il quale ha terminato due volte ottavo. Dunque Fittipaldi è leader della classifica e conduce con 144 punti sul compagno di scuderia Binder (con 130 punti) e Celis Jr a quota 128.

Dopo il trionfo in gara-1, Renè Binder (Lotus) conquista anche la vittoria di gara-2 a Monza della World Series Formula V8 3.5. L'austriaco è stato astuto a rientrare ai box nel momento giusto, approfittando della Safety Car. Dietro di lui il duo RP Motorsport formato da Roy Nissany e Yu Kanamaru. Il team italiano sorride però solo a metà, visto che ad inizio gara il nostro Damiano Fioravanti è stato costretto ad abbandonare la propria vettura nella ghiaia dopo un incidente che ha coinvolto anche Egor Orudzhev. Nella classifica generale Binder balza al comando con 98 punti. Alle sue spalle Nissany, a quota 81 punti e Pietro Fittipaldi con 76.

La stagione 2017 della World Series Formula V8 3.5 sembra già avere un proprio padrone designato. A dominare il weekend di Silverstone, appuntamento inaugurale della nuova annata, è stato infatti Pietro Fittipaldi, capace di dominare entrambe le manche disputatesi sul circuito britannico con la vettura del Team Lotus. Per il giovane brasiliano si è trattato di un weekend perfetto, impreziosito anche dalle due pole position ottenute nelle qualifiche. Buone indicazioni anche per i colori italiani, con il successo tra i Rookie in gara-1 per il nostro Damiano Fioravanti ed il podio ottenuto in gara-2 dal team RP Motorsport con Roy Nissany.

Altri articoli...

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies