Dopo una gara test andata in scena sabato scorso, la Formula E è pronta per il primo appuntamento ufficiale del “Race at Home Challenge”. Il campionato, che ha visto slittare anche gli appuntamenti di giugno, ha deciso di lanciare questa iniziativa in favore dell’UNICEF. Primo appuntamento stagionale domani sul tracciato di Hong Kong.

L’ultimo appuntamento virtuale sarà invece un doppio round nei giorni 6 e 7 giugno. Saranno ben 8 le gare in totale, con i piloti della serie elettrica che si daranno battaglia direttamente dal salotto di casa, utilizzando il software rFactor 2. In realtà a sfidarsi non saranno solo i protagonisti reali, ma anche volti noti del web e sim racers, che correrranno una gara diversa. Il vincitore finale avrà inoltre la possibilità di provare una vera monoposto di Formula E durante un week-end di gara.

Molto interessante la modalità di svolgimento delle corse, diverse da quelle classiche. Sarà infatti una battle royale, con i giocatori che dovranno quindi fare i conti con l’eliminazione, con l’ultimo classificato al termine di ogni giro (a partire dal secondo passaggio) che abbandonerà la gara, fin quando rimarranno in 12 a giocarsi la vittoria ed ai quali verranno assegnati punti. Questi si giocheranno dunque il tutto nell’ultimo giro.

Sarà inoltre interessante scoprire chi sarà più competitivo tra i piloti professionisti ed i sim racers, che nell’appuntamento di Monaco del 18 aprile hanno vinto questa particolare sfida. Stoffel Vandoorne aveva fatto segnare infatti un tempo di 51.881 come giro più veloce in gara, ma è il sim racer Olli Pahkala ad ottenere il giro più veloce in assoluto in 51.625.

Appuntamento a partire da domani alle 16:30 per scorprire chi vincerà il round virtuale di Hong Kong. L’evento sarà trasmesso in diretta dai canali ufficiali della Formula E.

Carlo Luciani

Carlo Luciani, nato a Salerno l’8 luglio 1996. Vivo a Teora, in Irpinia, terra non propriamente nota per i motori. Nonostante ciò, fin da piccolo sono rimasto profondamente affascinato dal mondo del Motorsport, al quale mi sono avvicinato vedendo vincere Michael Schumacher sulla Ferrari. Alla passione per i motori ho unito quella per la scrittura, e ad oggi sono Giornalista pubblicista e laureando in Ingegneria meccanica presso l’Università Federico II di Napoli. Nel 2020, insieme al collega e amico Michele Montesano, ho pubblicato il primo libro marchiato LiveGP.it “Veloci più del tempo: i protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.