Verstappen

E’ Max Verstappen a conquistare la pole position del GP del Bahrain grazie ad uno straordinario 1:28.997. L’olandese ottiene la prima partenza dal palo della stagione F1, piazzando la sua Red Bull davanti a Lewis Hamilton secondo e Bottas terzo. Quarta la Ferrari di Charles Leclerc.

BAGARRE HAMILTON VERSTAPPEN

Le condizioni della pista molto diverse rispetto alla mattinata ed il vento non hanno impedito a Max Verstappen di ottenere la prima pole position di questa stagione di F1 2021. Dopo un batti e ribatti durato tutto il weekend con Lewis Hamilton, l’olandese della Red Bull riesce con una zampata nel finale a prendersi la migliore prestazione di giornata.

Secondo un comunque ottimo Lewis Hamilton, che come detto prima per tutto il weekend ha conteso a Max Verstappen il primato, ma oggi non è stato abbastanza in quanto l’inglese paga un distacco di quasi quattro decimi. Terzo un deludente Valtteri Bottas, mai a suo agio in questo weekend e mai in grado di impensierire veramente il sette volte campione del Mondo.

SORPRESA FERRARI

Ma una delle sorprese di oggi è la quarta posizione della Ferrari di Charles Leclerc. Il monegasco, all’ultimo giro utile riesce a tirare fuori gli artigli ed a piazzarsi davanti all’altra sorpresa di giornata, e cioè l’Alpha Tauri di Pierre Gasly.

Pierre Gasly che paga otto decimi da Verstappen, ma che in tutta la sessione di qualifica ha dimostrato che quest’anno l’Alpha Tauri sarà un avversario da tenere in seria considerazione. Sesto e settimo le due McLaren rispettivamente di Daniel Ricciardo e Lando Norris. La Scuderia di Woking è andata sotto le aspettative in queste qualifiche visti i tempi mostrati durante le prove libere di ieri.

Ottava la seconda Ferrari di Carlos Sainz che purtroppo ha sofferto un leggero sovrasterzo in uscita di curva 1 proprio nell’ultimo giro lanciato della Q3. Poco male perché comunque lo spagnolo sembra trovare il feeling con la SF21, come anche dimostrato dalla migliore prestazione in Q2.

Nona posizione invece per un “epico” Fernando Alonso, che oltre ogni aspettativa piazza la sua Alpine Renault in top ten a differenza del compagno di squadra Ocon eliminato in Q1. Decimo Lance Stroll con la prima delle Aston Martin, ancora in cerca del giusto set-up.

Giusto set-up che dovrà trovare anche Sergio Perez oggi soltanto undicesimo, ma che domani avrà l’occasione di partire con gomma soft. Dodicesimo invece il nostro Antonio Giovinazzi con la prima delle Alfa Romeo.

SUPER TSUNODA

Ma probabilmente la vera sorpresa di oggi è rappresentata dal giovane giapponese dell’Alpha Tauri Yuki Tsunonda, che grazie ad un giro strepitoso chiude la Q1 in seconda posizione sorprendendo tutti. Purtroppo un errore di valutazione gli costa l’eliminazione in Q2, ed alla fine il giapponese partirà dalla tredicesima casella davanti ad uno spento Kimi Raikkonen, quattordicesimo.

Quindicesima posizione per George Russell che oggi è andato ancora una volta oltre i limiti della sua Williams e piazzandosi addirittura davanti all’altra Alpine di Esteban Ocon, oggi soltanto sedicesimo. Diciassettesimo invece Latifi seguito da un altrettanto deludente Sebastian Vettel, diciottesimo. Il tedesco quattro volte campione del Mondo dovrà trovare la quadra della sua Aston Martin al più presto, rischio una stagione in perenne salita. Chiudono la classifica come pronosticato le due Haas di Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

Restate sintonizzati sulle pagine di LiveGP per tutti gli aggiornamenti sul GP del Bahrain di F1. Ricordiamo che lo start del GP del Bahrain sarà domani alle ore 17 italiane.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.