24h Dubai
Foto: twitter 24H Series

Il panorama delle ruote coperte non si ferma e si prepara per un nuovo importante impegno in Medio Oriente con la 24H Series e la 24h di Dubai. L’impianto arabo si appresta per un nuovo fine settimana di corse, una manifestazione che di fatto inaugura la stagione agonistica prima la trasferta statunitense legata alla Rolex 24 at Daytona.

Porsche cerca conferme con Herberth Motorsport e Dinamic Motorsport

Scorrendo l’entry list per la classe regina (GT3) sono molti gli equipaggi che ambiscono al primo posto. Partiamo da Porsche che non potrà puntare su GPX Racing che ha deciso di non tornare in quel di Dubai dopo il dominio della passata stagione. Per il marchio di Stoccarda, sei volte a segno in questa corsa (2008-2009-2010-2014-2017-2021), sarà rappresentato principalmente da Herbert Motorsport con quattro auto da tenere in considerazione.

Daniel Allemann/ Ralf Bohn/ Alfred Renauer/ Robert Renauer #91, Stephen Grove/Brenton Grove/Anton De Pasquale/Sven Müller #92 e Andrey Mukovoz/ Stanislav Sidoruk/ Sergey Peregudov/ Dylan Pereira (DUWO Racing by Herberth Motorsport #93) sono stati scelti dalla realtà tedesca che conferma il proprio impegno a tempo pieno nella realtà di Creventic.

Occhi puntati anche sull’Italia con Dinamic Motorsport, squadra in cui spicca la presenza del nostro Matteo Cairoli. Il comasco inizia l’anno dal Medio Oriente prima di spostarsi a Daytona per gareggiare con WeatherTech Racing la Rolex 24 at Daytona. Roberto Papanini/Mauro Calamia/Stefano Monaco accompagneranno il vincitore della 24h del Nuerburgring 2021 che è pronto per iniziare al meglio il nuovo anno agonistico

24h Dubai: Mercedes all’attacco con HRT e SPS Automotive Performance

Attenzione a Mercedes che potrebbe eguagliare Porsche con 6 acuti nell’albo d’oro della storia di questa corsa. Il brand teutonico punta su tre vetture che non possono passare inosservate. Due saranno rappresentate da HRT, una da SPS Automotive Performance. Iniziamo dalla squadra di Huber Haupt che si appresta a tornare nel DTM e quasi certamente anche nel Fanatec GT World Challenge Europe powered by AWS Endurance Cup.

Iniziamo da quest’ultima realtà che si affida a Hubert Haupt/Khaled AL Qubaisi/Raffaele Marciello/Manuel Metzger (HRT #4) ed a Al Faisal Al Zubair/Indy Dontje/Luca Stolz/ Martin Konrad (Team Al Manar Racing By HRT #777), mentre SPS punta tutti su Kenny Habul/Maro Engel/ Mikael Grenier/Jules Gounon. La formazione teutonica cerca un riscatto dopo una Gulf 12h in cui è arrivato il successo in PRO-Am ed il secondo posto overall.

24h Dubai: Audi e Lamborghini pronte ad iniziare al meglio la stagione

Tra i tedeschi ci sarà anche Audi con WRT. Mohammed Al Saud/ Dries Vanthoor/ Michael Vergers/ Christopher Mies/ Thomas Neubauer (MS7 by WRT #7) e Benjamin Goethe/ Arnold Robin/Maxime Robin/ Jean-Baptiste Simmenauer/ Frédéric Vervisch ( WRT #31) sono attesi a Dubai con la squadra belga che prova ad iniziare alla grande il 2022 dopo una stagione d’oro.

Solo costruttori tedeschi hanno primeggiato in questa speciale corsa. Il 2022 potrebbe essere l’anno di Lamborghini che con Barwell Motorsport porta una formazione importante con Adrian Amstutz/Rolf Ineichen/Mirko Bortolotti/Rik Breukers #77.

L’appuntamento è a partire da giovedì con le qualifiche, la 24h di Dubai scatterà venerdì mattina.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.