E' di un morto e di almeno sette feriti il tragico bilancio di un incidente avvenuto nel corso della 14° edizione del Rallylegend di San Marino. Nel corso della prova speciale "San Marino 1", infatti, la Renault Clio Maxi dell'equipaggio formato da Bonaso e Palazzi (complice probabilmente anche l'asfalto bagnato) è piombata in una zona occupata dal pubblico e posta al termine di un lungo rettifilo, finendo per investire diversi spettatori.

 

Purtroppo uno di essi, le cui generalità non sono ancora state rese note, ha perso la vita sul colpo, mentre altri spettatori sono rimasti feriti. La gara è stata dichiarata subito sospesa e la cerimonia di premiazione annullata in segno di lutto.

Questo il comunicato diramato dagli organizzatori, i quali pochi minuti fa hanno chiarito le modalità di quanto accaduto nel corso di una conferenza stampa: “A seguito di un incidente di gara, avvenuto nella tappa di oggi domenica 9 ottobre, alle ore 11.56 circa, sulla prova speciale “San Marino 1”, ed occorso alla vettura n. 44 Bonaso Enrico – Palazzi Alice (Renault Clio Maxi), autori di una uscita di strada nella quale urtavano le rotoballe poste a protezione di una via di fuga, rimanevano coinvolti alcuni spettatori, situati dietro alle rotoballe stesse.

La Direzione di gara disponeva l’immediata sospensione della prova speciale e ordinava che tutti i mezzi di soccorso in servizio sulla prova stessa, raggiungessero il luogo dell’incidente. Uno degli spettatori coinvolti, le cui generalità non sono ancora note, decedeva sul colpo. Gli altri feriti, immediatamente soccorsi dalle ambulanze e dal personale medico in servizio sulla prova, sono stati trasferiti in ospedale. Per decisione degli Organizzatori e della Direzione di Gara, il 14° Rallylegend è stato dichiarato concluso dopo la prova speciale “San Marino 1”, con l’arrivo di tutte le vetture al Riordinamento. La cerimonia di premiazione è stata cancellata”.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.