Dopo i trascorsi di Phillip Island con la CBR600RR del team Gemar e quelli in Texas con la MV Agusta F2 del team Forward Racing, Gabriele Ruiu torna ad Imola per partecipare al round italiano della Supersport, in sella ad una nuova R6 del team Toth. In sala stampa ci ha raccontato il suo venerdí all’Enzo e Dino Ferrari e i progetti per il prossimo futuro.



Nuova avventura con il team Toth, è la vecchia moto?

“No, purtroppo la vecchia moto deve essere ancora ritrovata. Ne abbiamo ricevuta una nuova il giovedì, ma le mancano gli ultimi aggiornamenti. Da adesso quindi è tutto apprendistato, visto che ci manca qualche cavallo per essere più avanti di così. Venerdì però siamo andati forte e mi trovo a mio agio con la moto, facciamo solo un po’ fatica nei tratti in salita.”

Potrebbe esserci brutto tempo nel weekend, tu cosa preferiresti?

“Diciamo che Imola sull’acqua è molto molto insidiosa, avendo poca esperienza con la moto forse preferirei l’asciutto. Chiaramente dipende anche dai risultati, se accusassimo troppo gap di potenza dai primi magari il jolly me lo potrei giocare e prendermi qualche rischio, ma non parto con questa idea tanto non dipende da me!”

Dove vuoi arrivare domenica?

“Per me già la top-10 è un obiettivo onesto, conosco poco moto, team e categoria ed Imola non é una pista facile. Con un risultato del genere mi riterrei soddisfatto, ma chiaramente punto a fare il meglio possibile ed a stare sin da subito con il gruppo dei primi. Da li si vedrà cosa accadrà.”

E per il resto della stagione?

“È ancora tutto in divenire, con il team non ne abbiamo parlato. Per ora il mio impegno è limitato ad Imola, poi nel prossimo futuro si vedrà. È ancora presto per parlarne.”

SBK | L’ENZO E DINO FERRARI DI IMOLA OSPITA LA SUPERBIKE, TUTTI A CACCIA DI BAUTISTA

Alex Dibisceglia

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.