Il secondo round EMX250 e EMX125 si è svolto questo fine settimana sul circuito trentino ed i campioni italiani Alberto Forato e Mattia Guadagnini del team Maddii Racing Husqvarna hanno vinto i rispettivi GP.

La tappa del Trentino è molto seguita da fans e piloti, non solo per la passione del motocross in Italia, ma anche per l’incredibile location, i luoghi suggestivi ed il suo circuito unico con quasi 200 piloti schierati al cancelletto. Dopo le batterie del sabato, si dividono le classi in due ulteriori gruppi in cui solo i migliori 20 accedono alle qualifiche. Una volta completata la stessa, 40 piloti compongono la lista di partenza di ogni classe e possono partire col format della 2 giorni di gare con prima e seconda manche.

EMX250: Gara 1 di sabato inizia con dei contatti alla prima curva con diversi piloti coinvolti. Il norvegese Kevin Horgm, su Ktm del team Creymert Racing, prende subito il comando ma Stephen Rubini del team Honda Redmoto Assomotor lo infila al giro successivo.

Rubini apre la strada mentre il leader del campionato, il pilota del team Maddii Racing Husqvarna, sopraggiunge in quarta posizione. Forato in lotta con l’altro portacolori Honda, Pierre Goupillon ed il norvegese della KTM Kevin Horgmo nella lotta per il secondo posto.

Forato vuole la vittoria, passa in seconda posizione subito alle spalle di Rubini e riesce ad incalzarlo, spinge senza mai guardare indietro vincendo con 11,6 secondi su Rubini. Horgmo conquista il terzo posto mentre Goupillon ed un grande Giuseppe Tropepe su Yamaha del team Ghidinelli completano la top 5.

In gara 2 è ancora il francese Rubini a scattare bene, ma Forato fa registrare dei passaggi veloci mettendo pressione al leader. Durante il secondo giro però il nostro portacolori cade ed è costretto ad inseguire a testa bassa, ma al giro successivo è già lì sotto ad attaccare, Goupillon guarda la battaglia per la vittoria con qualche metro di svantaggio prima di essere infilato dal calabrese Tropepe per la terza posizione.

Sotto la bandiera a scacchi, Alberto Forato transita per primo ed incide sulla roccia dolomitica il proprio nome in una stagione perfetta con la sua quarta vittoria in 4 gare e la seconda di GP, Rubini è secondo di giornata mentre Tropepe conquista il podio finale con grande determinazione. Gli italiani: Lapucci finisce la sua gara al 12° posto e più dietro la Ktm di Lorenzo Ravera del team Maggiora Park Racing ed il terzetto Yamaha composto da Gianluca Facchetti team Somcorse, Andrea Adamo team SM Action, Matteo Puccinelli team Ghidinelli Racing .

Alberto Forato: “Sicuramente mi sento molto bene perché il GP di casa è sempre divertente, qui ci sono molti fans e anche molti amici, ho ottenuto due primi posti, quindi non poteva andare meglio.

EMX125: Fin dallo start è chiaro che il veneto Mattia Guadagnini del team Maddii Racing Husqvarna avrebbe brillato in quanto domina ogni giro dei 15 previsti. Lo spagnolo Guillem Farres Plaza di F4E Racing KTM è il più vicino a Guadagnini occupando la seconda piazza nei primi 7 giri, ma dalle retrovie viene fuori bene Tom Guyon del Team VRT KTM, che gli soffia la posizione rimontando dalla settima piazza. Kay de Wolf del team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing, terzo fino a quando Guyon lo infila per lanciarsi nella lotta per la seconda piazza.

Alla bandiera a scacchi Guadagnini transita per primo seguito da Guyon, Plaza, De Wolf ed il pilota A1M Husqvarna Jorgen-Matthias Talviku. Alberto Barcella (su Ktm del team Racestore) è il secondo miglior italiano e chiude la sua bella gara al sesto posto.

In gara 2 va in scena lo stesso copione di gara 1 con Guadagnini che ci delizia con una prestazione da vero dominatore, guidando i primi giri davanti a De Wolf ed il tedesco Simon Laengenfelder (su Ktm della WZ-Racing) che poi guadagna la seconda posizione, con De Wolf terzo davanti a Guyon.

Negli ultimi 6 giri i primi sette piloti mantengono le proprie posizioni, il che significa che Guadagnini vince anche gara 2 ed allunga il suo vantaggio davanti al pubblico di casa. Guyon e De Wolf completano il podio rispettivamente al secondo e terzo posto. Barcella chiude questa seconda manche al nono posto davanti ad Andrea Bonacorsi su Ktm del team Celestini Racing.

Mattia Guadagnini: “E ‘stato un weekend perfetto, ho fatto due buone partenze e poi sono passato in vantaggio nel primo giro. Ho avuto un buon feeling con la moto e la pista, inoltre ci sono molti amici qui e vincere in Italia è qualcosa di speciale, è stato così bello!

Davide Pizzighello

Photo by Davide Messora

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.