Brad Binder vince l’ultima gara della stagione e la sua ultima gara in Moto2 prima di passare in MotoGP. Seconda posizione per Tom Luthi mentre completa il podio Jorge Navarro. Ci ha fatto sognare per tutta la gara Stefano Manzi, che con la MV Agusta è stato in corsa per il podio fino alla bandiera a scacchi. Cade a quattro giri dalla fine Alex Marquez, chiudendo molto probabilmente così la sua avventura in Moto2 prima di passare nel team HRC Repsol accanto al fratello Marc il prossimo anno.




Gara accorciata a quindici giri a causa delle bandiere rosse che hanno ritardato il programma della Moto3, con Jorge Navarro scattare dalla pole davanti a Jorge Martin e Stefano Manzi.

Scatta meglio di tutti Jorge Martin, che si mette subito al comando della gara, dietro di lui Tom Luthi scatta molto bene dalla seconda fila. Jorge Navarro e Brad Binder lottano invece per la terza posizione, scattato Stefano Manzi perde quattro posizioni. Jorge Martin perde la testa a favore di Tom Luthi, con Brad Binder che gli si attacca al codone. Stefano Manzi dopo un via complesso che lo vede finire in quinta posizione, supera Jorge Martin e sale in quarta piazza. Davanti Tom Luthi è il primo a scendere sotto il muro del 1’35” staccando Jorge Navarro ma non Brad Binder. Stefano Manzi a nove giri dalla fine fa segnare il nuovo record della pista girando in 1’34”8 e portandosi in scia a Jorge Navarro.

A quattro giri dalla fine cade alla curva 11 Alex Marquez, terminando così molto probabilmente la sua avventura nella classe di mezzo. Davanti due coppie di piloti in lotta, con Luthi e Binder che battagliano per la vittoria e Navarro e Manzi per la terza posizione. Nel finale riesce a spuntarla Brad Binder che negli ultimi due giri stacca Tom Luthi, mentre non riesce Stefano Manzi a sopravanzare Jorge Navarro. Quinta posizione per Jorge Martin, che chiude in volata davanti ad Augusto Fernandez e Xavi Vierge. Ottava posizione per Luca Marini, davanti a Fabio Di Giannantonio, che conquista così il titolo di rookie of the year; chiude la top 10 Sam Lowes.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.