Gianluca Petecof (Prema Powerteam,Tatuus F.4 T014 Abarth #5)

A farla da padrone nella gara d’apertura della Formula 4 italiana è stato… il meteo. Sul tracciato romano di Vallelunga, infatti i piloti si sono trovati al pronti via su una pista viscida e di difficili condizioni, a causa dell’acqua presente, solo in parte, sul circuito. L’alfiere del team Prema Gianluca Petecof ha vinto al termine di una gara cristallizzata dalla Safety Car a causa del circuito semi-asciutto, prima di un secondo rientro della vettura di sicurezza che ha accompagnato i piloti al traguardo prima dell’esposizione della bandiera rossa per impraticabilità a poco più di un minuto dal termine.




Corsa caratterizzata anche da alcuni incidenti e uscite di pista. Bottino ricco per il team Prema, che oltre alla vittoria del brasiliano si porta a casa anche il terzo posto del venezuelano Alessandro Famularo, il quale ha completato il podio alle spalle di un abilissimo Mikhael Belov e il quinto posto del rookie Paul Aron. Da sottolineare l’ottima ottava piazza per Nicola Marinangeli, primo degli italiani.

Cronaca. Petecof comanda il gruppone di auto diretto verso la prima curva. Alle sue spalle Mikhael Belov supera subito il ceco Roman Stanek (scattato dalla seconda piazza). Belov riesce a portarsi subito negli scarichi del leader, cercando di infastidirlo; intanto alcune auto nel centro classifica finiscono fuori pista. Nella confusione Belov perde alcune posizioni e ne approfitta Alessandro Famularo, che si stabilisce virtualmente sul gradino più basso del podio. A questo punto la Safety Car entra in pista e ci rimarrà per gran parte dei 28 minuti più un giro a disposizione: la pista è evidentemente difficile da percorrere per i giovani piloti a causa delle chiazze d’acqua sparse sulla pista. La pioggia comincia a cadere e, approfittando della SC presente in pista, alcuni decidono di rientrare in pit lane per montare gomme da bagnato.

Una volta che la Safety Car è rientrata ai box, alla bandiera verde Petecof scatta nuovamente fulmineo davanti a tutti, segito ancora una volta da Belov, Famularo e Paul Aron. Jonny Edgar poco più indietro infastidisce Oliver Rasmussen, il quale gli chiude la porta in faccia. Toth Laszlo e Fabio Venditti finiscono fuori pista: condizioni avverse che determinano ancora una volta l’entrata della vettura di sicurezza in pista. A poco più di un minuto dal termine viene esposta la bandiera rossa. La corsa termina sotto regime di SC con la vittoria di Petecof davanti a Belov e Famularo.

Domani dalle 10.10 scatterà gara-2, mentre nel pomeriggio sarà la volta dell’ultima manche alle ore 17.15.

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.