E’ Anthoine Hubert, neo campione dell’ultima stagione della GP3 Series, ad aggiudicarsi la seconda gara della FIA F2 in quel di Monaco. Tra le stradine del Principato, il pilota francese ha ottenuto la sua prima vittoria in questa categoria nel suo anno da rookie. A podio anche Louis Delétraz ed il cinese Guanyu Zhou.




La pole position si conferma cruciale a Montecarlo. Hubert (BWT Arden) grazie ad un buono scatto in avvio, ha potuto gestire per gran parte dei trenta giri, prima di un arrivo al fotofinish con la Carlin del secondo classificato, rientrato di gran carriera nelle ultime tornate. Delétraz non è così riuscito a mettere una pressione sufficiente al rivale per potergli strappare la vittoria, seppur il distacco sul traguardo sia di pochi millesimi. Lo svizzero termina comunque il suo weekend monegasco con un buon bottino di punti, dopo la seconda posizione odierna.

Terza posizione per Zhou (UNI-Virtuosi), bravo a sfruttare un miglior scatto alla partenza rispetto al terzo in griglia, Artem Markelov (MP-Motorsport). Il pilota russo ha cercato in tutti modi di accaparrarsi il podio, ma ha dovuto desistere ad un’ottima difesa del giovane pilota cinese.

Ancora tanta sfortuna per Luca Ghiotto (UNI-Virtuosi), scattato dal fondo della griglia a seguito della squalifica inflittagli nel post gara di ieri. Il pilota vicentino nei primi giri della gara si è scontrato con l’indiano Raghunathan (MP-Motorsport) al Loews, la curva più lenta del tracciato, prima di adagiarsi contro le protezioni. Un weekend da dimenticare per il nostro pilota portacolori se non per il doppio zero dell’ormai ex-leader Latifi.

E’ infatti grazie alla settima posizione odierna che Nyck De Vries (ART GP) per un solo punto si porta davanti al pilota canadese e diventa il nuovo leader del campionato di F2. Appena davanti a lui chiude la corsa Sette Camara (DAMS). Completa la zona punti il russo Nikita Mazepin (ART GP).

Decimo Latifi è ancora fuori dai punti, seguito da Mick Schumacher (Prema) anch’egli all’asciutto in questo weekend monegasco. Oltre al contatto tra Ghiotto e Raghunathan, la gara non è stata terminata da Ralph Boschung (Trident) causa un problema al motore e Giuliano Alesi (Trident) in seguito ad un tamponamento da parte di Sean Gelael (Prema), poi penalizzato con un drive through. Anche Tatiana Calderon (Arden BWT) ha dovuto abbandonare prematuramente la gara dopo un contatto contro le barriere.

Prossima tappa il Paul Ricard, tra un mese. Un circuito più convenzionale dove potremmo trovare ristabiliti i valori delle prime gare. Attesi protagonisti saranno, senza dubbio, Nicholas Latifi e Luca Ghiotto, pronti a dimenticare il weekend del Principato.

Samuele Fassino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.