Kimi Raikkonen in azione nello shakedown di oggi (Foto: Federico Basile)

La prima monoposto firmata Alfa Romeo Racing è scesa in pista per uno shakedown a Fiorano con Kimi Raikkonen al volante, sfruttando uno dei due giorni di filming day concessi dal regolamento.

La monoposto della Casa del Biscione (che, ricordiamo, è recentemente subentrata alla Sauber) si è presentata in pista con un’inedita livrea a base nero carbonio sulla quale si ripete un tema rosso raffigurante un cuore (…forse dedicato al giorno di San Valentino?) e il quadrifoglio, simbolo legato alla storia dell’Alfa Romeo, accompagnato dal marchio della Casa milanese che campeggia sul cupolone.

Al momento non è chiaro se questa livrea, che ha già riscosso il plauso della platea di Internet, sia definitiva o sia un altro tema camouflage che verrà utilizzato solo per i test (o magari solo per questa giornata). Anche il nome del modello è un dettaglio per ora ignoto: dovremo attendere la presentazione ufficiale (il 18/2, in corsia box a Barcellona) per saperne di più.

Dal punto di vista tecnico, segnaliamo il debutto in pista della nuova unità propulsiva Ferrari del 2019 e un pacchetto sull’impennaggio anteriore piuttosto interessante: l’andamento del musetto richiama quello della McLaren, ma soprattutto notiamo due evidenti “buchi” nella zona immediatamente antecedente le ruote anteriori, dove ci si aspetterebbe trovare dei flap.

A differenza delle vetture presentate fino ad oggi, l’Alfa Romeo si mostra già con qualche soluzione tecnica che possiamo definire quantomeno in controtendenza, se non radicale: basta notare la forma dei sidepod, la parte superiore dell’airscope, la mancanza di una pinna posteriore e la disposizione degli scarichi. In ogni caso, determinate soluzioni saranno più chiare e visibili una volta arrivati in pista a Barcellona, se non a Melbourne.

Oltre all’interesse di rivedere in pista un marchio dal passato sportivo storico, sarà interessante vedere quali saranno i risultati dell’utilizzo della sofisticata galleria del vento ex Sauber, le scelte tecniche di Simone Resta e cosa potrà portare il doppio filo che lega l’Alfa Romeo Racing con la Ferrari.

Nonostante i vari segnali d’allarme sull’appeal di questa Formula 1, la nascita e la prima prova di una nuova monoposto, soprattutto se si porta dietro un nome importante, ha ancora un certo impatto sul pubblico e si segnala un folto numero di appassionati in quel di Fiorano. Al momento sia l’Alfa Romeo Racing che Kimi Raikkonen non hanno rilasciato nessuna dichiarazione riguardo questi primi giri di pista.

Luca Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.