Proseguono a pieno ritmo i test pre-stagionali di Formula 1 sul circuito di Montmelò. Dopo le prime due giornate che hanno visto svettare la Ferrari SF90, il lavoro dei team proseguirà anche oggi con l’obiettivo di incamerare preziosi dati in vista della trasferta inaugurale di Melbourne. Curiosità intorno alle sorti della nuova Williams, attesa nel paddock catalano ed all’esordio in pista dopo aver saltato forzatamente le prime due giornate.




Ore 18:00. Cala il sipario sulla terza giornata di test sul circuito catalano: a stabilire il miglior tempo Daniil Kvyat, ottima la performance della Mercedes che ha compiuto in totale 182 giri.

Ore 17:59. A meno di un minuto dal termine i commissari di percorso e Grosjean guardano il retrotreno della Haas.

Ore 17:55. Terza bandiera rossa della giornata: è nuovamente la Haas a restare ferma a bordo pista, per Grosjean probabile probelmi di pescaggio. Pobabilmente prove finite anzitempo.

Ore 17:53. Esce una Williams totalmente ricoperta di vernice alla paraffina per studiare i flussi aerodinamici sull’intera vettura.

Ore 17:49. Con un giro perfetto Kvyat sale in testa alla classifica: il russo ottiene la miglior prestazione della giornata, complice la mescola C5, stampando un 1:17.704.

Ore 17:44. Hamilton riprende la pista con la sua Mercedes W10 dotata di una videocamera sul musetto per monitorare il comportamento dell’alettone anteriore.

Ore 17:33. La Ferrari ha completato la giornata di test prima del previsto: Vettel tornerà in pista la prossima settimana.

Ore 17:22. Riciiardo e Kvyat, complice un assetto da qualifica (poca benzina e gomme performanti) scalano la classifica portandosi rispettivamente in seconda e terza posizione.

Ore 16:44. Soltanto Haas e Williams in pista, con entrambi i team che cercano di recuperare il terreno perduto. Russell in particolare si segnala per un “dritto” che scaturisce un piccolo…boato in sala stampa.

Ore 16:27. Raikkonen ha intanto scavalcato Vettel anche nel computo dei giri totali percorsi: 138 contro 134.

Ore 16:05. Andatura quasi turistica per la Williams di Russell: nonostante monti il compound C4 gira su tempi altissimi (1:49.830).

Ore 16:03. Dopo il giro prova rientra in pista, per la seconda volta, la Williams.

Ore 15:59. Anche Ricciardo in pista: l’australiano, questa volta, monta le più performanti C3, in Renault si cerca anche la prestazione ora.

Ore 15:57. Altro pit stop per Hamilton: l’inglese torna nuovamente in pista con un treno di C2 per continuare la simulazione gara, finora effettuando 43 passaggi.

Ore 15:53. Anche la McLaren di Sainz monta le Pirelli C2: anche lo spagnolo è impegnato in un long run.

Ore 15:50. Dimostrazione di forza per la Mercedes che, prima con Bottas e ora con Hamilton, continua a macinare chilometri, finora ha compiuto 115 giri.

Ore 15:45. Vettel torna ai box: il tedesco della Ferrari ha all’attivo, finora, 119 giri.

Ore 15:40. Vettel ha girato per qualche tornata nei tubi di scarico della McLaren di Sainz: a prima vista la Ferrari ha reagito bene alle scie.

Ore 15:37. Duello a distanza fra Hamilton, su gomme C2, e Vettel con le Pirelli C3.

Ore 15:33. Ricciardo rientra ai box dopo aver completato 34 giri con le C2 con il miglior tempo in 1:20.613.

Ore 15:26. Hamilton, proprio come Bottas questa mattina, viene richiamato ai box per un pit stop veloce: al campione del mondo sono state montate le Pirelli C2, anche per l’inglese si tratta di una simulazione di gara.

Ore 15:24. Oltre a Mercedes e Ferrari anche Alfa Romeo entra nel club delle monoposto che hanno compiuto 100 giri.

Ore 15:22. Sia la McLaren di Sainz che l’Alfa di Raikkonen montano le Pirelli con il compound C2.

Ore 15:19. Sainz, dopo aver perso nuovamente un componente della sua McLaren, torna in pista; deciamente una giornata più travagliata per il team di Woking.

Ore 15:17. Gran balzo in avanti per Verstappen: l’olandese sale al terzo posto segnando 1:18.787.

Ore 15:14. Dopo una tornata Vettel attraversa la corsia dei box per effettuare una prova di partenza. In Red Bull mandano Verstappen in pista, anche per l’olandese gomme C3.

Ore 15:12. Vettel si appresta a scendere in pista con la mescola C3.

Ore 15:07. Torna in pista Perez: questa volta la sua Racing Point monta gli pneumatici C2. Secondo run anche per Daniel Ricciardo.

Ore 15:03. Oggi tocca alla Mercedes superare, per prima, il traguardo dei 100 giri completati.

Ore 14:59. Hamilton, attualmente con Pirelli C2, sta sicuramente effettuando una simulazione gara visto il suo passo e ritmo costante sul 1:23.

Ore 14:57. In pista attualmente ci sono solamente Hamilton e Kvyat; Vettel è rientrato ai box a quota 99 giri completati.

Ore 14:52. Bloccaggio di Vettel in frenata: ricordiamo che il tedesco è su gomme C3. In pista ora è Ricciardo a essere il più veloce: l’australiano ha completato 12 giri prima di rientrare ai box.

Ore 14:45. La Ferrari di Vettel marca stretto la Toro Rosso di Kvyat: entrambi segnano tempi piuttosto alti sicuramente stanno effettuando un long run.

Ore 14:40. Si migliora Ricciardo, ma resta comunque in dodicesima posizione; torna in pista la Racing Point di Perez.

Ore 14:35. Scende in campo anche Ricciardo: l’australiano, con gomme C2, ottiene 1:20.989.

Ore 14:33. Raikkonen sta girando con le C1: per il finlandese si prevede un long run.

Ore 14:30. Dopo un installation lap Russell torna ai box, lungo di Hamilton alla curva 12.

Ore 14:27. Finalmente è giusto il momento tanto atteso: la FW42 fa il suo debutto ufficiale sul tracciato del Montmelò, al volante George Russell.

Ore 14:25. Semaforo verde: tocca ad Hamilton scendere in pista.

Ore 14:20. Nei box Williams c’è gran fermento pare che la W42 possa finalmente scendere in pista.

Ore 14:13. Bandiera rossa: a fermarsi è la Haas di Grosjean fra le curve 8 e 9.

Ore 14:10. Verstappen con Pirelli C3 segna due ottimi parziali nel T1 e T2 ma poi rallenta nell’ultimo settore.

Ore 14:01. Ricordiamo gli avvicendamenti: Ricciardo prende il posto di Hulkenberg in Renault, mentre Bottas cede il volante della Mercedes a Hamilton.

Ore 14:00. Bandiera verde: riparte il terzo giorno di test qui al Montmelò. A scendere in pista Grosjean, che ha preso il posto di Fittipaldi, e Raikkonen autore del miglior crono questa mattina.

Ore 13:00. Cala la bandiera a scacchi in questa mattinata di test: al primo posto, della lista dei tempi, c’è l’Alfa Romeo di Raikkonen con un tempo di 1:17.762. A Bottas il maggior numero di giri completati ben 88.

Ore 12:58. Prove di partenza per Vettel; nel frattempo Bottas scende all’ultimo posto in classifica: il finlandese questa mattina si è concentrato sulla simulazione di gara.

Ore 12:56. Torna in pista, per l’ultima volta in questa mattinata, Vettel: la Ferrari del tedesco monta le C3.

Ore 12:52. Errore di Carlos Sainz: perde il controllo della sua McLaren in curva 13, fortunatamente il pilota spagnolo riesce a ripartire.

Ore 12:50. Anche la McLaren di Sainz presenta la vernice di paraffina su ben due zone: sui bargeboard (vernice rossa) e all’altezza delle sospensioni posteriori (verde).

Ore 12:47. Quarto tempo per Kvyat: il retrotreno della sua Toro Rosso è stato cosparso di vernice verde per facilitare lo studio dei flussi da parte degli ingegneri.

Ore 12:45. Red Bull in pista con le Pirelli sperimentali. In pista anche Vettel che effettua prove di partenza. Migliora Sainz con gomme C3.

Ore 12:40. In casa Alfa Romeo esultano per l’ottima prestazione ottenuta dal loro pilota.

Ore 12:38. Raikkonen, dopo una simulazione di partenza, rientra ai box. Torna in pista la Renault di Hulkenberg.

Ore 12:30. Bottas, su Mercedes, è lo stacanovista di questa mattina: finora ha compiuto 74 giri.

Ore 12:29. Nuovo record di pista: Kimi Raikkonen è il primo pilota a scendere sotto il muro del 1:18. Il Finlandese porta la sua Alfa al comando della classifica con 1:17.762 ottenuto con gomma C4.

Ore 12:27. Dopo una prima mattinata interlocutoria la McLaren di Sainz risale la china risalendo in quinta posizione.

Ore 12:25. Pit stop rapido per Bottas: gli uomini Mercedes rimandano il finlandese in pista montadogli le Pirelli C2.

Ore 12:22. Rientra in pista la Racing Point di Perez, questa volta monta gli pneumatici C2. Torna ai box la Toro Rosso: Kvyat ha battagliato sul filo dei decimi con il rientrante Fittipaldi.

Ore 12:19. Torna in pista Pietro Fittipaldi: fortunatamente l’insabbiamento non ha causato grossi danni alla sua Haas VF19.

Ore 12:14. Bottas continua il suo long run con le Pirelli C2 mantenendo un ritmo molto costante; ritorno in pista per Kvyat questa volta con le mescole C3.

Ore 12:10. Raikkonen, sceso in pista con le C4, fa segnare un crono di 1:18.506 con record parziale nel T1.

Ore 12:07. Concluso il run della Ferrari di Vettel: il tedesco, in totale, ha compiuto 63 tornate.

Ore 12:05. Hulkenberg e Bottas sono gli unici in pista; Sainz ancora una volta è costretto a rientrare ai box: in curva 8 è volato via un componente della sua McLaren.

Ore 12:00. Sainz è autore di un lungo ed è costretto a riportare la McLaren ai box, nessun problema per la monoposto ma forse gli pneumatici non sono più performanti.

Ore 11:55. Sainz, sceso in pista con gomme di mesoìcola C3, guadagna la quarta posizione; Kvyat, con Pirelli sperimentali, fa segnare 1:22.092, attualmente ricopre l’ultima posizione.

Ore 11:50. Bandiera verde, riprende la terza sessione, il primo a rientrare è Vettel, seguito da Hulkenberg e Bottas.

Ore 11:37 Prima bandiera rossa di oggi: la Haas di Fittipaldi è ferma in pista lungo il T2. Per la monoposto americana si tratta del secondo stop in pista di questo inizio test, dopo quello accusato da Grosjean nel corso della prima giornata.

Ore 11:32 Squillo della Renault, che con Hulkenberg si porta in seconda posizione con 1:18.800. E’ il miglior crono in assoluto della vettura di Enstone in questa tre giorni, realizzato con gomme C4

Ore 11:14 Finalmente si unisce alla compagnia anche la McLaren, la quale effettua il proprio installation lap con Carlos Sainz. Per quanto riguarda la Williams, la FW42 dovrebbe entrare in pista nel pomeriggio con George Russell al volante.

Ore 11:06 Sebastian Vettel torna in azione con un compound più soffice (C3) abbassando di circa tre decimi la propria precedente prestazione: 1:18.355

Ore 11:00 Alla scadere della seconda ora, questa è la situazione di classifica. Ancora nessuna traccia di McLaren e Williams…

Ore 10:34 Vettel abbassa il limite odierno a 1:18.614, ma dai nostri tempi raccolti si evince il differente programma di lavoro impostato in questi giorni da Ferrari e Mercedes…

Ore 9:55 Quando mancano pochi minuti allo scadere della prima ora, il trend sembra essere per il momento quello delle giornate precedenti, con la Ferrari subito al comando della classifica: Vettel abbassa il limite a 1:19.591, per poi scendere nel giro seguente a 1:19.350 con gomme C2.

Ore 9:32. Fittipaldi e Vettel tra i più attivi in pista durante questa fase iniziale. Il tedesco si issa subito al comando della graduatoria con 1:20.877

Ore 9:12. Riusciamo a cogliere nel paddock nuovi pezzi in arrivo nel box Alfa Romeo…

Ore 9:00. Bandiera verde! Subito Haas, Mercedes e Ferrari tra le prime a scendere in pista. Vettel affronta i primi chilometri della giornata con gomme Full Wet per l’installation lap.

Ore 8:52. Questo l’elenco dei piloti che scenderanno in pista nella giornata odierna, in attesa di capire quali potranno essere i programmi della Williams.

Mercedes – Bottas (am) / Hamilton (pm)
Ferrari – Vettel
Red Bull – Verstappen
Renault – Hulkenberg (am) / Ricciardo (pm)
Haas – Fittipaldi (am) / Grosjean (pm)
McLaren – Sainz
Racing Point – Perez
Alfa Romeo – Raikkonen
Toro Rosso – Kvyat
Williams – TBC

Ore 8:45. Cielo coperto e temperatura leggermente più elevata a Montmelò rispetto alle due giornate precedenti. 10° nell’aria e 11° sull’asfalto in questo momento, anche se le condizioni andranno progressivamente a migliorare con il passare delle ore.

Previous articleF1 | Test Montmelò, Norris: “Il Team è affiatato, la nuova McLaren cresce bene”
Next articleF1 | Test Montmelò, analisi tecnica: è tutta una questione di ali
Nato a Potenza nel 1989 (l’anno del primo cambio al volante della F1), studio ingegneria meccanica. Da sempre innamorato delle auto e tutto ciò che le riguarda, fin da piccolo leggevo contemporaneamente Topolino e… Autosprint. Sono un divoratore di notizie riguardo il motorsport qualunque esso sia: F1, Endurance o GT, cerco di informarmi fino allo spasimo. Nonostante abiti in Basilicata, una regione con poca attrazione per le competizioni motoristiche, cerco di vedere il più possibile gare dal vivo anche al costo di macinare chilometri. Amo soprattutto la tecnica e cerco di capire ogni singolo dettaglio di una vettura ed il suo funzionamento d’insieme, sia per quanto concerne l’aerodinamica che per il telaio e motore. Ferrarista dalla nascita ed Alfista da prima di patentarmi, adoro il modellismo sia statico che dinamico. Oltre alla passione per i motori nutro interesse per l’arte, l’architettura ed i fumetti di cui scrivo su artspecialday.com. Il mio sogno sarebbe fare e vivere di motorsport a 360 gradi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.