Si torna in pista sul circuito di Montmelò per la seconda giornata di test pre-stagionali. Dopo il miglior tempo fatto registrare dalla Ferrari di Sebastian Vettel nella sessione inaugurale, oggi gli occhi sono puntati sui tanti debutti che andranno in scena sul tracciato catalano: da Charles Leclerc, per la prima volta al volante della nuova SF90, sino al nostro Antonio Giovinazzi, chiamato a portare in pista l’interessante Alfa Romeo C38. Seguiteci nel corso dell’intera giornata per avere tutti gli aggiornamenti in tempo reale dai nostri inviati.

Ore 18:00. Si chiude la giornata di test, con Leclerc che mantiene la testa nonostante il crono ottenuto nel finale da Norris che, con poca benzina a bordo e gomma C4, chiude la giornata a tre decimi dal ferrarista.

Ore 17:48. Come già fatto ieri, nel finale di sessione McLaren e Toro Rosso sono tornate in pista con poca benzina a bordo: Norris è così salito in P2 (1:18.930) e Albon in P4 (1:19.301)

Ore 17:40 Sorpresa di fine giornata in casa Haas, con Pietro Fittipaldi che è salito a bordo della vettura per i minuti finali della sessione.

Ore 17:06. Torna in pista anche Bottas, per il finlandese della Mercedes gomme a mescola C3.

Ore 17:00. Riprende la sessione, il primo a scendere in pista è Leclerc, seguito da Giovinazzi.

Ore 16:43. Seconda bandiera rossa della giornata! Gasly perde il controllo della propria Red Bull tra le curve 11 e 12, finendo per impattare contro le barriere. Danni all’ala posteriore e sessione finita per il francese.


Ore 16:28. Proseguono le prove di long-run in pista: in azione Leclerc, Giovinazzi, Albon e Stroll. Nel paddock, invece, tutto tace in casa Williams, dove si attende con impazienza l’arrivo da Grove della nuova FW42…

Ore 15:54. Dopo Leclerc, anche Albon supera la barriera delle 100 giornate percorse: un inizio incoraggiante per il thailandese dopo lo svarione di stamane.

Ore 15:25. Siamo nella fase più calda della giornata e molti team hanno deciso di concentrarsi sul passo gara: sia Norris che Hulkenberg girano sul piede del 1:25, mentre Magnussen prova un ulteriore attacco al tempo, ma non migliora per un solo decimo.

Ore 14:55. Leclerc è alle prese con un long run che lo vede girare sul passo dell’1:23. Per il monegasco sono ben 94 le tornate percorse sino a questo momento.

Ore 14:38. Torna in pista anche Norris, su McLaren, effettuando prove di partenza; Hulkenberg fa segnare il suo miglior crono in 1:23.037 ottenuto con le Pirelli C2.

Ore 14:35. Ora è la volta di Albon tornare in pista; Gasly, nel mentre, ha girato con passo costante con il compound C2, prima di rientrare ai box.

Ore 14:31. Ritorna in pista la Red Bull di Gasly e la Renault di Hulkenberg entrambe nella prima uscita hanno effettuato un installation lap.

Ore 14:27. Torna in pista anche la Renault, a guidare la monoposto francese ora è Hulkenberg, nel frattempo Bottas si porta a pochi millesimi dal tempo fatto segnare da Hamilton questa mattina.

Ore 14:19. In pista anche Gasly, su Red Bull, con le Pirelli C3; mentre rientra ai box la Racing Point di Stroll, Leclerc continua a girare ma con tempi alti.

Ore 14:10. Bottas , con mescole C3, segna 1:24.860 che, per ora lo relega in ultima posizione.

Ore 14:05. Nel frattempo, sul canale ufficiale Twitter della Formula 1, viene mostrato l’incidente occorso a Ricciardo questa mattina.

Ore 14:02. Scende in pista anche Leclerc che, dopo un giro, transita in corsia box per effettuare una simulazione di partenza.

Ore 14:00. Semaforo verde, il primo a scendere in pista è Bottas che ha rilevato il volante da Hamilton.

Ore 13:00 BANDIERA A SCACCHI: la sessione si interrompe per la consueta pausa pranzo e riprenderà per le ultime quattro ore della giornata alle 14:00.

Ore 12:55 Balzo avanti di Magnussen che porta la sua Haas in seconda posizione, segnando un 1:19.234.

Ore 12:35 Mentre Leclerc prova invano a migliorare il suo tempo fermandosi per due volte sull’1:18.5, sia Gasly che Magnussen hanno abbassato i loro crono sotto all’1:20, segnando rispettivamente 1:19.814 e 1:19.856.

Ora 12:25 Passo avanti anche per Norris che grazie al suo nuovo riferimento di 1:19.489 si è portato in terza posizione, subito dietro a Giovinazzi.

Ore 12:18 Altro testacoda per Alexander Albon. Non sembra esser cominciata nel migliore dei modi la sua esperienza in Formula 1.

Ore 12:15 Antonio Giovinazzi porta la sua Alfa Romeo in seconda posizione. Ora il distacco da Leclerc è poco superiore al secondo. Per il suo attacco al tempo ha usato la gomma C4 (supersoft).

Ore 12:00 Dopo il tempo perso nella prima parte della mattinata Kevin Magnussen si è inserito in quinta posizione segnando un 1:20.070, pochi istanti prima è stato Lando Norris ha portare la sua McLaren sotto il muro dell’1:20, siglando un 1:19.994.

Ore 11:45 Problemi per Daniel Ricciardo che perde la parte superiore dell’ala mobile in pieno rettilineo per poi finire in testacoda in curva 1.

Ore 11:25 Leclerc abbassa ancora il crono a 1:18.247, un solo decimo più lento del miglior giro segnato da Sebastian Vettel nella giornata di ieri.

Ore 11:00 Leclerc è il primo a scendere sotto il muro dell’1:19, siglando il crono di 1:18.982. Giovinazzi continua a guidare la classifica dei giri percorsi con 37 tornate, mentre la Haas dopo un inizio stentato ha completato il primo stint con Magnussen.

Ore 10:38. Leclerc continua ad inanellare giri con la mescola C2. Alle sue spalle buona regolarità per la Renault di Ricciardo, mentre in terza piazza è salito Giovinazzi che al momento ha percorso più tornate di tutti: ben 26 in questa prima fase.

Ore 10:02. Leclerc torna in pista e subito fa segnare un buon 1:19.427, considerando le temperature ancora fredde. Il monegasco precede Gasly e Ricciardo, mentre la Haas di Magnussen è l’unica vettura a non essere (Williams a parte) ancora scesa in pista.

Ore 9:34. I primi riscontri cronometrici vedono salire al top la Red Bull di Ricciardo, mentre Giovinazzi gira con buona continuità in questa prima fase.

Ore 9:13. Una volta recuperata la vettura di Albon, la sessione può ripartire: in pista Leclerc (per la prima volta al volante della SF90) e Lewis Hamilton, reduce dagli 82 giri percorsi nel pomeriggio di ieri.

Ore 9:02. Ma c’è subito una bandiera rossa! Albon si è infatti insabbiato in uscita dalla curva 3 nel corso del proprio installation lap: non il migliore degli esordi per il thailandese della Toro Rosso…

Ore 9:00. Semaforo verde! Inizia la giornata di test con i rookie Norris e Albon subito in azione.

Ore 8:30. Temperatura piuttosto rigida e cielo sereno per la seconda giornata di test. Grande attesa per i debutti in Ferrari di Leclerc ed in Alfa Romeo di Giovinazzi, senza dimenticare anche Norris (McLaren), Gasly (Red Bull) e Albon (Toro Rosso). A completare la line-up odierna anche il duo Mercedes con Hamilton al mattino e Bottas al pomeriggio, quindi Ricciardo e Hulkenberg che si alterneranno sulla Renault, Magnussen sulla Haas e Stroll sulla Racing Point. Ancora nulla da fare per la Williams, che nella migliore delle ipotesi potrà scendere in pista solo domani visti i ritardi maturati nell’assemblaggio della FW42.

Dai nostri inviati – Marco Privitera e Michele Montesano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.