Una gara deludente per l’Alfa Romeo Racing quella di oggi nel Principato di Monaco, che ha visto Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi in evidente difficoltà tra le stradine di Montecarlo. Un Gran Premio difficilissimo terminato in diciassettesima posizione per il finlandese ed addirittura in diciannovesima per il pugliese, ultimo dei piloti classificati.




Dopo il già deludente GP di Spagna in questo weekend ci si attendeva delle risposte da parte del team con sede a Hinwil, che tuttavia non sono arrivate al termine di questa domenica.

Sebbene la gara di oggi sia stata condizionata profondamente dall’ingresso della safety car, che ha sconvolto le strategie di molti piloti, la prestazione di oggi da parte dell’Alfa non rimane comunque giustificabile, con (classifica alla mano) le Williams addirittura davanti, nonostante le prestazioni della vettura inglese siano di gran lunga le peggiori del gruppo.

Addirittura ultimo dei classificati il nostro Antonio Giovinazzi, ritrovatosi alle spalle di Robert Kubica, sul quale ha tentato un difficilissimo (se non impossibile) tentativo di sorpasso alla Rascasse, facendo andare in testacoda il polacco e rimediando 10 secondi di penalità.

Davvero una giornata dura per il numero #99 e per tutta la squadra, dato anche il diciassettesimo posto di Raikkonen nel giorno del suo GP numero 300 in F1. Prestazioni deludenti soprattutto dopo gli ottimi risultati nell’ultima sessione di prove libere, che avevano lasciato ben sperare in vista delle qualifiche e della gara, che invece si sono rivelate poi completamente diverse.

Cambia ora anche la classifica costruttori, che vede Alfa al nono posto, davanti alla sola Williams. Tra due settimane si correrà a Montreal, pista sulla carta più congeniale alle caratteristiche della monoposto, dove vedremo se Raikkonen riuscirà a tornare in top ten e Giovinazzi a conquistare i suoi primi punti in carriera.

Carlo Luciani

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.