Prima fila tutta Mercedes a Shanghai, con Valtteri Bottas a prendersi la pole position per 23 millesimi davanti al team mate Lewis Hamilton. Staccate di tre decimi le due Ferrari, con Sebastian Vettel davanti per pochissimi millesimi a Charles Leclerc.




Dopo le ottime prestazioni mostrate nelle prove libere, Bottas è dunque riuscito ad ottenere la prima pole stagionale, la settima in carriera, facendo segnare il tempo di 1:31.547. Il finlandese è riuscito a rintuzzare l’assalto finale di Hamilton, che nell’ultimo tentativo è sembrato veramente vicino al sorpasso. Le due Ferrari, invece, non sono sembrate sin dall’inizio in grado di tenere il passo dei rivali, e si sono dovute accontentare della seconda fila a tre decimi dalle Frecce d’Argento, con Vettel davanti a Leclerc, che solo nel finale è riuscito a trovare il feeling giusto con la pista cinese.

Terza fila per le due Red Bull, che non sono riuscite a stare sotto l’1:31; da segnalare l’errore strategico da parte del team, che non ha permesso a Verstappen e Gasly di fare l’ultimo tentativo per pochi secondi. A sei decimi dalla pole Daniel Ricciardo, che per pochissimi millesimi ha battuto il team mate Hulkenberg; a chiudere la top ten le due Haas, che non hanno nemmeno avuto il tempo di effettuare il proprio tentativo nel Q3.

Dietro di loro, i piloti che, nell’ordine, erano stati eliminati alla fine del Q2: Kvyat (11°), Perez (12°), Raikkonen (13°), Sainz (14°) e Norris (15°). Delusione per il finlandese, che fino alle FP3 era sembrato in grado di portare la sua Alfa nella top ten, mentre i due alfieri McLaren sono sembrati parecchio in difficoltà nel trovare l’assetto giusto, con Norris spesso largo in uscita da curva 16.

Sedicesima posizione per Lance Stroll, in costante difficoltà nei confronti del team mate Perez. Dietro di lui le due Williams, con Russel davanti a Kubica; sfortunatissimo Antonio Govinazzi, 19°, che a causa di un problema al motore non è riuscito a far segnare nemmeno un tempo cronometrato. A chiudere la griglia domani sarà Alex Albon, che, dopo il botto nelle FP3, non è riuscito a prendere parte alla sessione di qualifica.

Visti i distacchi così risicati, domani sarà sicuramente una gara tutta da vivere e ricca di emozioni!

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.