Circa un’ora e mezza di ritardo rispetto alla partenza prevista per la gara numero 2 di EuroFormula Open fra le stradine del sud della Francia di Pau (GP arrivato alla sua 78ª edizione) a causa di un crash sotto l’acqua nel campionato francese GT4. Ma ne è valsa la pena, perchè con un po’ di fortuna grazie al cambio gomme al termine del giro di formazione e all’autoeliminazione di Julian Hanses e Liam Lawson, Billy Monger ha trionfato in una gara prestigiosa dopo una rimonta pazzesca dalla 14ª casella. Successo per l’inglese davanti a Nicolai Kjaergaard e Yuki Tsunoda; P9 per il nostro Festante.




Quel ragazzo che era entrato nel cuore di tutti dopo il terribile incidente in F4, il ritorno in pista nella F3 inglese con Carlin ed i podi, fino al debutto, quest’anno, sempre in seno al team Carlin in EuroFormula Open, con una vettura modificata che corrisponde alle sue esigenze (priva di pedali) ed ora la gioia più immensa e dolce per il giovanissimo inglese, che dimostra che non si deve mollare mai, che si deve inseguire i propri sogni andando anche contro tutti e tutto. Nemmeno in pista esistono degli ostacoli che non si possono superare.

Gioia anche per il team Carlin, che conquista un’altra vittoria sul tracciato cittadino dopo i successi in F3 da parte di Antonio Giovinazzi e Alessio Lorandi.

Cronaca. Alcuni piloti rientrano per montare le rain al termine del formation lap, mentre gli altri scattano con le slick su asfalto bagnato. Hanses si trova davanti a tutti nella prima curva. Dietro di lui Yuki Tsunoda e Lawson. Subito Rui Andrade va a sbattere ed in pista la Safety Car entra per congelare il gruppo.

Alla bandiera verde Lawson si porta negli scarichi di Tsunoda, mentre Cameron Das punta ad attaccare Marino Sato, quarto al momento. Uno scatenato Billy Monger mostra tutto il proprio valore in pista: partito dalla 14ª piazza, a pochi giri dallo start, si trova già settimo, dopo il sorpasso su Guilherme Samaia e successivamente su Natori. Ancora una posizione guadagnata da Monger; l’inglese del team Carlin supera anche Chris Hahn, salendo in sesta piazza.

Quinta piazza per Monger e sorpasso ai danni di Das: incredibile rimonta per Billy che vola sul bagnato! Lawson intanto tenta il sorpasso su Tsunoda, che chiude tutte le porte al neozelandese. Monger attacca anche Marino Sato, trovandosi ora al piedi del podio virtuale. Lawson supera Tsunoda, il quale si trova negli scarichi Billy Monger che lo tallona. Incredibile manovra da parte di Monger, che a 15 giri dal termine si “mangia” anche Tsunoda. Hanses e lawson si autoeliminano, regalando la leader ad un bravissimo Monger, che ora guida la corsa.

Safety Car di nuovo in pista per un incidente tra Julian Hanses e Liam Lawson. Alla bandiera verde Billy Monger guida il gruppo, seguito da Nicolai Kjaergaard e Yuki Tsunoda, fino alla bandiera a scacchi. Billy Monger trionfa in una gara pazza e scrive un’altra pagina di storia per il GP di Pau (che si disputa dal 1901) e il motorsport in generale.

Appuntamento al terzo round, in programma ad Hockenheim la prossima settimana, e chissà che non ci riservi altre belle sorprese.

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.