Questo week-end il Tempio della Velocità di Monza sarà teatro dell’ultimo round di EuroFormula Open. Con esso si chiuderà anche un’era della categoria, che dal 2020 vedrà al via una vettura completamente nuova, che sarà dotata di Halo e sarà presente anche nel paddock lombardo.




Saranno 19 le vetture presenti in griglia, con un campionato ancora aperto, almeno per quanto riguarda la seconda piazza in classifica generale e il titolo riservato ai rookie, siccome il giapponese Marino Sato ha già conquistato il titolo al Montmelò.

Per quanto riguarda la seconda piazza, la sfida sarà in 4: due quafiliche e due gare a disposizione per Lukas Dunner, che dovrà confrontarsi in pista con il duo Motopark formato da Liam Lawson e Yuki Tsunoda e Linus Lundqvist. Quest’ultimo e Lawson sono inoltre in lotta per il campionato rookie.

Una line-up tutta nuova per il team italiano RP Motorsport: dopo il titolo negli Stati Uniti di Indy Pro 2000, farà il proprio debutto in Europa Kyle Kirkwood, che affiancherà il nostro Lorenzo Ferrari, reduce dal primo podio al Mugello lo scorso weekend in F4 Italia.

Carlin Racing scenderà in pista con Teppei Natori, Nicolai Kjaergaard, Ido Cohen, Chris Hahn e Billy Monger, mentre il team Motopark proseguirà con Sato, Lawson, Tsunoda, Niklas Krutten e Cameron Das. Una vettura a testa invece per Teo Martin e Fortec, affidate rispettivamente alle mani di Dunner e Calan Williams.

Rui Andrade rappresenterà il team Drivex, insieme al debuttante Filip Kaminiarz, mentre Jack Doohan torna nella serie con il team Double R, al fianco di Lundqvist.

L’ingegner Gian Paolo Dallara sarà presente nel paddock della serie e al termine della giornata di gare di domenica ci si trasferirà a Villa Reale per la consegna dei premi finali.

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.